Ucraina, l’adolescente famoso per aver rintracciato il jet di Elon Musk ha un nuovo obiettivo: gli oligarchi russi

Un nuovo account, chiamato Russian Oligarch Jets, ha iniziato a tracciare la posizione di alcuni dei più ricchi uomini d’affari russi, pubblicando quando e dove decollano e atterrano i loro aerei

MeteoWeb

L’adolescente che ha creato un account Twitter che traccia il jet privato di Elon Musk ha rivolto la sua attenzione ad un nuovo soggetto: gli oligarchi russi. Un nuovo account, chiamato Russian Oligarch Jets, ha iniziato a tracciare la posizione di alcuni dei più ricchi uomini d’affari russi, pubblicando quando e dove decollano e atterrano i loro aerei. Il feed automatico ha pubblicato il suo primo tweet domenica 27 febbraio, dopo che gli Stati Uniti hanno sanzionato diversi membri della cerchia ristretta del Presidente russo Vladimir Putin e si sono impegnati a dare la caccia e congelare i loro beni, compresi i loro yacht e le loro ville.

I miliardari russi stanno ancora attraversando il mondo su jet e yacht privati ​​nonostante le sanzioni, che hanno lo scopo di paralizzare finanziariamente l’élite russa come rappresaglia per l’invasione russa dell’Ucraina. La CNBC ha riferito che alcuni degli uomini d’affari più ricchi della Russia avevano iniziato a spostare i loro megayacht in Montenegro e alle Maldive, forse nel tentativo di impedire che venissero sequestrati.

E sembra che anche i jet e gli elicotteri dei miliardari russi siano in movimento. L’account di Oligarch Jets ha già tracciato diversi voli di aerei di proprietà del miliardario russo Roman Abramovich, incluso un viaggio in elicottero nei Caraibi.

Un altro account è stato creato per tracciare i voli su aerei intestati a Putin e VIP russi, anche se Jack Sweeney, lo studente universitario che ha creato gli account, ha avvertito in un tweet di non aspettarsi che fosse molto preciso perché c’erano diversi aerei VIP e non c’erano tanti dati di volo disponibili in Russia come in altri luoghi.

Sweeney, 19 anni, ha fatto notizia per la prima volta il mese scorso dopo aver detto che Musk si era offerto di pagarlo per chiudere il suo account “Elon Musk’s Jet”. Lanciato nel giugno 2020, l’account si affida ai bot per raccogliere informazioni sul traffico aereo pubblicamente disponibili, ma ha irritato Musk. In un messaggio diretto a Sweeney, il miliardario CEO di Tesla ha offerto 5.000 dollari per chiuderlo, definendolo un “rischio per la sicurezza”. Sweeney ha detto a Isobel Asher Hamilton di “Insider” di aver risposto all’offerta di Musk, chiedendo invece 50.000 dollari, ma Musk ha rifiutato.

Gli USA hanno preso sul serio la minaccia nucleare di Putin: esercitazione anti-atomica per l’aereo speciale “Doomsday”