Russia, la bilancia commerciale con l’Italia e i dati sui prodotti nelle nuove sanzioni UE

Le sanzioni dell'Unione Europea alla Russia e la bilancia commerciale dell'import-export con l'Italia: i dati

MeteoWeb

La Commissione europea proporrà oggi ai Paesi dell’Unione Europea nuove sanzioni contro la Russia (qui l’articolo): divieto di importazione di carbone, legno, gomma, prodotti chimici e altri prodotti come caviale e vodka; vietare le esportazioni di semiconduttori, computer, tecnologia per il gas liquefatto e altre apparecchiature elettriche e di trasporto.

Vediamo gli scambi commerciali con la Russia grazie ai dati ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (qui i dati infoMercatiEsteri/Osservatorio Economico).

Export italiano verso la Russia

Import italiano dalla RussiaElaborazioni Ambasciata d’Italia su dati Agenzia ICE di fonte ISTAT

Le esportazioni sono pari a circa 7,7 miliardi di €, le importazioni a circa 14 miliardi di € (dati 2021).

L’import è di gran lunga superiore all’export per un valore pari a 6 miliardi 288 milioni si parla quindi di un deficit nella bilancia commerciale (relativamente agli scambi con la Russia).

Per quanto riguarda le importazioni il divieto dovrebbe riguardare le voci:

  • Coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (1.334,89 milioni di €);
  • Legno e prodotti in legno e sugheri (esclusi i mobili); articoli in paglia e materiali da intreccio (125,61 milioni di €);
  • Articoli in gomma e materie plastiche (77,04 milioni di €);
  • Prodotti chimici (324,09 milioni di €).

Il valore totale di queste merci è pari a 1.861,63 milioni di euro.

Per le esportazioni il divieto dovrebbe riguardare le voci:

  • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (147,37 milioni di €);
  • Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (461,58 milioni di €);
  • Macchinari e apparecchiature (2.147,25 milioni di €);
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (315,75 milioni di €).

Oltre 3 miliardi di € (3.071,95 milioni di €) il valore di queste esportazioni.

Le sanzioni non sono state ancora approvate e non è facile stimarle, ma possiamo comunque affermare che, visto il valore degli scambi commerciali con la Russia, avranno importanti conseguenze per il nostro Paese.