Scienziati cinesi esplorano la sopravvivenza della vita nello spazio vicino tramite palloni aerostatici

Gli scienziati dell'Accademia Cinese delle Scienze stanno conducendo un esperimento primo del suo genere nel mondo, che sta aprendo la strada per una migliore ricerca sulla vita extraterrestre

MeteoWeb

Scienziati cinesi stanno conducendo un esperimento di esposizione biologica che prevede l’uso di palloni aerostatici nello spazio vicino alla Terra. Dal 2019, gli scienziati dell’Accademia Cinese delle Scienze hanno innalzato quattro volte la piattaforma agganciata ai palloni che hanno progettato per l’esperimento nella regione autonoma della Mongolia Interna della Cina settentrionale e nella provincia di Qinghai della parte nordoccidentale del Paese. Si tratta di un esperimento primo del suo genere nel mondo e che sta aprendo la strada per una migliore ricerca sulla vita extraterrestre.

Le condizioni dello spazio vicino al nostro pianeta – da 20 a 100 chilometri sopra il livello del mare – sono caratterizzate da alte radiazioni, bassa pressione, clima freddo, secco e assomigliano, in qualche misura, a quelle della superficie marziana.

Gli studiosi hanno scoperto che una parte di un tipo di batteri magnetotattici è sopravvissuta nell’ambiente estremo a circa 23 chilometri sopra il livello del mare. I batteri magnetotattici sintetizzano nanoparticelle di ossido di ferro chiamate magnetosomi coperte da materiale biologico e le usano come una bussola per navigare nella direzione del campo magnetico terrestre. Altri ceppi batterici non magnetici sono morti nell’esperimento, secondo uno studio pubblicato di recente sulla rivista Science Bulletin.

Altre analisi hanno rivelato che le dimensioni, le proprietà magnetiche e le quantità di magnetosomi degli organismi sopravvissuti erano alterate, presumibilmente proteggendoli dall’alto rischio di radiazioni. I ricercatori hanno ipotizzato che la mineralizzazione biologica all’interno delle cellule batteriche può essere una delle strategie di sopravvivenza batterica su Marte.

Secondo i ricercatori, esplorare come gli organismi potrebbero sopravvivere o non riuscirci su Marte ci aiuta a capire la potenziale strategia di sopravvivenza degli alieni e il trasporto interplanetario della vita. Inoltre, la piattaforma sospesa dai palloni potrebbe essere usata come una sonda di vita in situ nell’atmosfera di Venere in futuro, secondo lo studio.