Meteo, è una domenica di maltempo e fresco in tutt’Italia: ancora nubifragi da Nord a Sud

Meteo, la situazione e le previsioni per le prossime ore: ancora instabilità e temporali pomeridiani

MeteoWeb

E’ una domenica di maltempo sull’Italia, con temperature autunnali: in pianura Padana, dopo minime diffusamente sui +12/+13°C, la colonnina di mercurio non supera i +17°C in pieno giorno. Fresco autunnale anche nelle Regioni adriatiche e al Sud. Temperature un po’ più elevate soltanto nelle Regioni centrali tirreniche e in Sardegna, dove Cagliari è già a +28°C e l’ondata di maltempo è ormai alle spalle (ma era iniziata prima).

Nella notte abbiamo avuto nubifragi particolarmente intensi nella Calabria tirrenica, esattamente come previsto nei giorni scorsi, al punto che nel cosentino s’è verificata anche un’alluvione lampo a Benvedere Marittimo. Più a Sud, altri nubifragi hanno interessato il vibonese e la Costa Viola. La Calabria è stata la Regione più colpita dalle precipitazioni tra ieri sera e stamani, con accumuli pluviometrici importanti lungo tutta la fascia occidentale della Regione: sono caduti addirittura 115mm a Belvedere Marittimo, 70mm a Joppolo, 52mm a Bagnara Calabra, 44mm a Solano, 38mm ad Amantea, 37mm a Bagnara Calabra, 33mm a Paola e Cetraro, 29mm a Gioia Tauro, 24mm a Zungri, 23mm a Rosarno, 22mm a Giffone, 20mm a Palmi e Maierato, 17mm a Vibo Valentia, 14mm a Lamezia Terme.

Piogge intense hanno interessato anche l’estremità nord/orientale della Sicilia, nel messinese, con 32mm a Messina, 30mm a San Pier Niceto, 29mm a Torregrotta, e adesso fa decisamente fresco con temperature che superano appena i +20°C lungo le coste messinesi in pieno giorno.

Il maltempo ha colpito in modo molto violento anche il Nord: i fenomeni più intensi si sono concentrati nella notte sul basso Piemonte, dove segnaliamo 66mm di pioggia a Cremolino, 42mm a Mondovì, 38mm a Cellio, 32mm a Gavi, mentre a Tortona si contano i danni della grandinata distruttiva di ieri sera. Forti piogge anche in Lombardia, dopo i fenomeni estremi di ieri pomeriggio, con altri 51mm caduti nella notte a Galbiate, 45mm a Garlate, 44mm a Lecco, e in Emilia Romagna, dove spiccano 30mm di pioggia caduti a Ferrara e 28mm a Carpi.

Altre incredibili immagini della grandinata devastante di Tortona | VIDEO

Tortona, la furia della grandine nel cuore della città | VIDEO

Il maltempo non è finito, anche se la fase più estrema è ormai alle spalle con l’aria rinfrescata e meno energia in gioco. Tuttavia, nel pomeriggio di oggi avremo ancora temporali soprattutto nella Liguria occidentale, sull’Appennino emiliano e romagnolo, in Umbria, Marche, Abruzzo, zone interne della Toscana e anche più a Sud, tra Puglia e Basilicata.

Il clima rimarrà fresco, ma soltanto per poche ore. Non è un clima da biasimare, nonostante la spiacevole coincidenza del maltempo che compromette il weekend: da domani tornerà l’Anticiclone Africano, e inizierà una lunga ondata di calore che arroventerà l’Italia portando temperature elevatissime nei primi giorni di Giugno. Al punto che rimpiangeremo a lungo il clima di queste ore così gradevoli.

Per monitorare la situazione meteo in tempo reale, ecco le migliori pagine del nowcasting: