Carburanti, nuovo balzo dei prezzi

Brent stabile a 120 dollari al barile

MeteoWeb

Nuovo balzo questa mattina per i prezzi consigliati dei carburanti dei maggiori marchi, sulla scia del forte rialzo delle quotazioni internazionali dei prodotti raffinati registrato ieri: lo riporta Staffetta Quotidiana. A spingere sono i timori di un “corto” di prodotti raffinati conseguente all’embargo petrolifero nei confronti della Russia. Brent stabile a 120 dollari al barile. Sostanzialmente invariate le medie nazionali dei prezzi praticati alla pompa, in attesa che vi si riversino i rialzi dei prezzi consigliati di oggi.

Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha aumentato di cinque centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina e del gasolio. Per IP registriamo un rialzo di un cent/litro su entrambi i prodotti; per Q8 +4 cent/litro; per Tamoil +6 cent/litro.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,966 euro/litro (invariato, compagnie 1,967, pompe bianche 1,963), diesel a 1,876 euro/litro (invariato, compagnie 1,880, pompe bianche 1,866). Benzina servito a 2,094 euro/litro (+1 millesimo, compagnie 2,134, pompe bianche 2,017), diesel a 2,008 euro/litro (+1, compagnie 2,054, pompe bianche 1,921). Gpl servito a 0,831 euro/litro (invariato, compagnie 0,839, pompe bianche 0,821), metano servito a 1,828 euro/kg (invariato, compagnie 1,882, pompe bianche 1,787), Gnl 2,034 euro/kg (-2, compagnie 2,068 euro/kg, pompe bianche 2,009 euro/kg).