Maltempo Campania, tanti danni per il forte vento a Maiori: chiesto lo stato di calamità

Alberi sradicati, lampioni abbattuti, coperture divelte e ombrelloni e sdraio volati via sono solo alcuni dei danni prodotti dal forte temporale che nella notte ha investito la zona

MeteoWeb

Il maltempo che nella notte ha colpito la Campania ha seminato danni in lungo e largo. Ingenti sono quelli che si registrano sulla costa di Amalfi. Il temporale che per un’ora, a partire dalle 4:30, ha imperversato tra Amalfi e Ravello, ha allagato la hall di un albergo in quest’ultima località mentre le conseguenze di maggiore portata ci sono state a Maiori. 

Il forte vento ha danneggiato alcune delle strutture presenti sul lungomare, spazzando via tutto ciò che ha incontrato sul proprio cammino: scoperchiate le coperture di alcuni stabilimenti balneari, ombrelloni e sdraio sono volati via, soprattutto nella zona del porto turistico. Sempre sul lungomare, è stata divelta una pensilina installata da qualche mese, sono stati abbattuti lampioni dell’illuminazione pubblica ed elementi di arredo urbano e sono stati sradicati alberi. I gestori di alcuni bar hanno dovuto recuperare tavoli e sedie trascinati per diversi metri.  

Con una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook, il sindaco di Maiori, Antonio Capone, ha annunciato la richiesta di stato di calamità naturale.