Pakistan: salgono a oltre 300 i morti per le piogge monsoniche

Il Belucistan sudoccidentale e le province del Sindh sono le aree più colpite, con rispettivamente 99 e 70 morti

MeteoWeb

Sale a 304 il bilancio delle vittime provocate dalle piogge monsoniche che colpiscono il Pakistan da metà giugno, mentre sono 284 le persone ferite. Tra i morti ci sono 118 bambini e 54 donne. Sono gli ultimi dati riferiti oggi all'ANSA dal portavoce della National Disaster Management Authority (Ndma). 

Il Belucistan sudoccidentale e le province del Sindh sono le aree più colpite, con rispettivamente 99 e 70 morti. Il portavoce ha precisato che 3.634 case sono state danneggiate in modo totale e 5.255 parzialmente durante le piogge monsoniche, che hanno anche causato danni a 590,5 chilometri di strade e a 44 ponti (tra i quali 18 ponti pedonali) nel Paese. Le piogge hanno anche ucciso 1.694 capi di bestiame.