Maltempo, venti da uragano in Toscana: strage di alberi e tetti divelti, feriti | FOTO

Grossi danni a Carrara, con alberi spezzati dalla furia del vento che sono precipitati sulle case: raffica fino a 137km/h a Marina di Carrara

/
MeteoWeb

La violenta ondata di maltempo in atto al Nord ha già provocato gravi danni in Liguria, con il Tigullio devastato da venti e grandine, e la Toscana, oltre ai danni causati nella serata di ieri tra Emilia Romagna e Veneto.  

Oggi si registrano grossi danni a Carrara, con alberi spezzati dalla furia del vento che sono precipitati sulle case e sulle auto (vedi foto della gallery scorrevole in alto). I venti che hanno colpito le coste della Toscana sono molto intensi, con intensità da uragano. Segnaliamo, infatti, raffiche di 137km/h a Marina di Carrara e 129km/h a Livorno. 

Toscana devastata dal maltempo: due morti e numerosi feriti

Un forte nubifragio con violente raffiche di vento si è abbattuto anche su Viareggio intorno alle 10. I danni più seri si sono verificati sulla Passeggiata a mare, dove era in corso il tradizionale e frequentatissimo mercato del giovedì. Qui le raffiche di vento hanno divelto alcuni banchi ambulanti provocando fortunatamente soltanto danni alle cose, ma non alle persone che si erano nel frattempo rifugiate all’interno dei negozi e dei locali. Nella centralissima piazza Mazzini il vento ha inoltre abbattuto anche una statua della mostra all’aperto della scultrice boema Anna Chromy in corso proprio nei luoghi più suggestivi della Passeggiata. A scopo precauzionale, nel frattempo, sono state chiuse le due pinete della città. Danni e disagi si sono verificati anche negli stabilimenti balneari con ombrelloni e tende divelti dal vento.  

A Massa, un uomo è rimasto ferito all’interno di un deposito dei bus, colpito alla testa da materiali, oggetti e detriti sollevati dal vento. Scoperchiata una parte del tetto, divelte le porte a bandone. Il ferito, come spiega la società di trasporti At, è un addetto alla manutenzione di una società esterna; è rimasto cosciente ma è stato portato al pronto soccorso. I detriti hanno anche rotto i vetri di tre pullman.  

I Vigili del fuoco del comando di Lucca sono intervenuti nel comune di Barga, nella frazione di Fornaci di Barga in via della Repubblica, per soccorrere la persona al volante di un suv centrato da una porzione di tetto divelto dal vento. All’arrivo sul posto, il personale sanitario aveva già preso in carico l’uomo e il passeggero al suo fianco. Sempre a Fornaci di Barga, tre persone sono rimaste ferite per il distacco di un tetto, precipitato su tre auto. Sei le persone coinvolte di cui tre quelle ferite e soccorse. Tra queste, un uomo che viaggiava su una Kia e ha riportato un trauma cranico ma non è in pericolo di vita e neanche gli altri lo risultano. Sul posto vigili del fuoco carabinieri e ambulanze del 118 che hanno trasferito i feriti all’ospedale di Lucca. A Borgo a Mozzano il vento ha provocato gravi danni al centro anziani senza provocare feriti. Interruzioni di energia elettrica sono state registrate in moltissime zone della provincia di Lucca.  

A Firenze, invece, ferma la linea 1 della tramvia per Scandicci per la caduta di un albero dentro il Parco delle Cascine: la pianta ha colpito un tram, non risultano passeggeri feriti, ma è stato danneggiato il pantografo. Sul posto i Vigili del Fuoco. At appronta bus navetta durante le operazioni di ripristino. I Vigili del Fuoco del comando di Firenze stanno ricevendo diverse chiamate per richieste di intervento per danni provocati da cadute di alberi, rami pericolanti e dissesti statici in generale. In località bottai in Via San Cristofano, un albero è caduto su un camper nel Camping Village Internazionale Firenze. All’interno una famiglia che non riesce ad uscire dal mezzo: nessuno risulta ferito. Altro intervento per la caduta di un ramo su una bancarella al mercato in Piazza del Galluzzo, dove risulta ferita una persona. 

Segnalati alberi caduti, allagamenti e stabilimenti balneari danneggiati in Versilia, lungo il litorale pisano e livornese. A Forte dei Marmi, il maltempo ha devastato stabilimenti balneari, divelto i tetti delle abitazioni e sradicato alberi lungo le strade. Intorno alle 10 le violente raffiche di vento hanno investito alcuni stabilimenti situati non lontano dal celebre pontile del Forte, sradicando tende e ombrelloni di molti bagni e trascinando fino all’altezza delle cabine anche i pattini di salvataggio che si trovavano sulla riva. Danni anche a molte abitazioni che si affacciano sul lungomare. I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire in una casa a cui è stata scoperchiato il tetto dalla furia del vento.  

A Livorno, la pioggia ma soprattutto un forte vento con raffiche violente hanno causato la caduta di alberi (uno in piazza Mazzini e uno in piazza Grande), oltre che di rami (uno caduto in via di Salviano sulla carreggiata, e rami in carreggiata anche sulla rotatoria Boccaccio/Levante). La Protezione Civile sta monitorando la situazione con le squadre dislocate sul territorio comunale. “Lavoro preventivo e massima cautela – commenta il sindaco Luca Salvetti – dobbiamo muoverci in questo modo per affrontare una situazione climatica complicata che alla siccità e al caldo fa seguire repentini e violenti acquazzoni”.  

I Vigili del Fuoco sono intervenuti nel comune di Pistoia, in viale Adua, per soccorrere il conducente di un mezzo pesante sul quale è caduta una pianta ad alto fusto. Intrappolato all’interno della cabina di guida, è stato liberato e affidato al personale sanitario del 118. Sempre i Vigili del Fuoco del comando di Pistoia sono intervenuti nel comune Uzzanese in via Guido Rossa, per alberi caduti su una palazzina. In corso l’intervento di messa in sicurezza. 

Sono in corso gli interventi della Protezione civile e della Polizia Municipale di Prato a seguito del forte vento di questa mattina. Circa una ventina gli interventi, dei quali oltre la metà già conclusi, in particolare per segnalazione di alberi caduti, impalcature e grondaie pericolanti. La situazione è in via di risoluzione e la Protezione Civile continuerà anche nelle prossime ore a monitorare la situazione su tutto il territorio.  

Allagamenti a Marina di Vecchiano (Pisa), alberi caduti hanno costretto l’Anas a chiudere tratti di strade statali come l’Aurelia al km 323 a Pisa, la Sarzanese-Valdera a Lajatico (Pisa), la strada del Passo del Cerreto al km 12,4 a Fivizzano (Massa Carrara). Blackout a Capezzano di Camaiore (Lucca). Crollato il tetto di un condominio a Pietrasanta (Lucca), i pompieri stanno agendo per metterlo in sicurezza. Alberi caduti anche a Cascina (Pisa).  

La nostra macchina della Protezione Civile sta già intervenendo in molte zone della Toscana a seguito della forte ondata di maltempo con raffiche di vento arrivate fino a 140km/h. Si registrano cadute di alberi in diverse località che stanno comportando la chiusura di strade per consentire la messa in sicurezza, a Calenzano alcuni tetti scoperchiati, sulla costa danni agli stabilimenti balneari. È in corso anche il ripristino della corrente elettrica nelle zone rimaste senza”, ha scritto sul suo profilo Facebook il Presidente della regione Toscana, Eugenio Giani.  

Per monitorare la situazione meteo in tempo reale, ecco le migliori pagine del nowcasting: