Anche Polonia e Bulgaria chiedono ai loro cittadini di “lasciare immediatamente la Russia”

MeteoWeb

I governi di Bulgaria e Polonia chiedono a propri cittadini di lasciare la Russia con urgenza, nel timore che possa diventare più difficile varcare i confini della Federazione con la chiusura di accessi a causa dell’aumento dei russi che fuggono dalla mobilitazione di massa. Con un comunicato il ministero degli Esteri di Sofia ha esortato ad “evitare di recarsi in Russia e raccomandato a cittadini bulgari che si trovano in Russia di considerare la possibilità di lasciare il Paese al più presto possibile, usando i mezzi di trasporti attualmente a disposizione“.

Il ministero degli Esteri polacco ha fatto una simile esortazione ai propri cittadini in Russia: “in caso di un drastico deterioramento della situazione di sicurezza, la chiusura dei confini o altre imprevedibili circostanze, l’evacuazione potrebbe essere significativamente difficile e persino impossibile“. “Raccomandiamo ai cittadini polacchi che rimangono in Russia – conclude – di lasciare il territorio della Federazione usando ogni mezzo commerciale e privato a disposizione“.

Analogo invito è arrivato stamani da parte degli Stati Uniti d’America nei confronti di tutti i cittadini americani presenti in queste ore sul territorio russo.