Falcon Strike 2022: Guido Crosetto alla Base dell’Aeronautica militare di Amendola

l Ministro, Guido Crosetto, si è recato alla Base dell'Aeronautica militare di Amendola per la conclusione delle attività addestrative di Falcon Strike 2022

MeteoWeb

Integrazione, cooperazione e standardizzazione per velivoli di quinta generazione tra gli obiettivi dell’esercitazione internazionale Falcon Strike 2022.

Oggi il Ministro, Guido Crosetto, si è recato alla Base dell’Aeronautica militare di Amendola per la conclusione delle attività addestrative tra equipaggi italiani, statunitensi e olandesi.

L’attività è stata focalizzata in particolare sull’addestramento congiunto di piloti e specialisti che operano su caccia di 5ª generazione F-35 dei tre Paesi partecipanti, al fine di consolidare tattiche, tecniche e procedure operative nel campo della difesa aerea e migliorare la cooperazione e la standardizzazione a livello multinazionale.

​L’esercitazione, unica nel suo genere, ha coinvolto nell’attività in tutto sei basi dell’Aeronautica Militare. I piloti dei velivoli, che operano su gran parte del territorio nazionale all’interno di aree addestrative dedicate, si sono addestrati in modo realistico, anche grazie all’impiego di sofisticate tecnologie di simulazione delle minacce, a fronteggiare scenari operativi di difesa aerea complessi e altamente difesi, sfruttando anche le capacità di bassa osservabilità degli assetti di 5ª generazione. Il Comando europeo dell’Aeronautica degli Stati Uniti (USAFE – United States Air Force in Europe) ha partecipato con assetti F16 ed F35A, mentre l’Aeronautica dei Paesi Bassi (RNLAF – Royal Netherlands Air Force) è presente con velivoli F35A.​