Hawaii, eruzione del vulcano Mauna Loa: la nube di anidride solforosa vista dai satelliti | VIDEO

Gli esperti del CAMS stanno monitorando la nube di anidride solforosa emessa durante l'eruzione del vulcano

VIDEO
Hawaii, nube di anidride solforosa dal vulcano Mauna Loa
MeteoWeb

Il vulcano Mauna Loa, alle Hawaii, il vulcano attivo più grande del mondo, si è risvegliato domenica 27 novembre emettendo lava e cenere per la prima volta dal 1984.

Gli esperti del Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) stanno monitorando la nube di anidride solforosa (SO₂) emessa durante l’eruzione. Le previsioni, basate su osservazioni satellitari, mostrano che la nube si sta spostando verso Sud/Est sull’Oceano Pacifico e verso il Nord America, con dissolvimento nell’arco di 3-4 giorni.

Le prime osservazioni sono state acquisite dal Global Ozone Monitoring Experiment-2 (GOME-2) di EUMETSAT e da Sentinel-5p TROPOMI di Copernicus il 28 novembre.

Le nostre osservazioni possono essere usate per stimare la portata e il movimento delle nubi vulcaniche e il possibile impatto sulla composizione atmosferica. Nel caso di Mauna Loa probabilmente si tratta di un impatto molto basso. La maggior parte della SO₂ è salita molto in alto nell’atmosfera, tanto da sembrare una leggera foschia in cielo,” ha spiegato Mark Parrington, Senior Scientist del CAMS.

Il vulcano Mauna Loa

Mauna Loa è uno dei cinque vulcani che insieme compongono la Big Island delle Hawaii, che è l’isola più meridionale dell’arcipelago hawaiano. Non è il più alto (il titolo va a Mauna Kea) ma è il più grande e costituisce circa la metà della massa terrestre dell’isola. Si trova immediatamente a Nord del vulcano Kilauea, noto per un’eruzione del 2018 che ha distrutto 700 case e ha generato fiumi di lava che hanno raggiunto fattorie e oceano. Mauna Loa ha eruttato l’ultima volta 38 anni fa.

Il volume di Mauna Loa è stimato in almeno 75mila km quadrati, rendendolo il vulcano più grande al mondo se misurato dal fondo dell’oceano alla sua sommità.