Covid: l’Oms aggiorna gli usi per il vaccino Novavax

Il vaccino anti-Covid di Novavax è stato approvato per il ciclo primario negli adolescenti e come booster per gli adulti

MeteoWeb

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha aggiornato l’elenco dei vaccini approvati all’uso di emergenza contro il Covid, includendo il vaccino di Novavax (Nuvaxovid) come serie primaria di due dosi negli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 17 anni e come dose booster negli adulti di età superiore ai 18 anni. Lo ha annunciato l’azienda in una nota. 

La decisione dell’Oms di approvare il vaccino come ciclo primario negli adolescenti si basa sui dati dello studio di fase 3 PREVENT-19, attualmente in corso, da cui è emersa un’efficacia dell’80% contro la variante Delta, che nel periodo di studio era predominante negli Stati Uniti ma poi è stata rimpiazzata da altre varianti emerse in seguito, che hanno mostrato una maggiore fuga immunitaria. Per quel che concerne gli adulti, tre studi hanno evidenziato un aumento delle risposte immunitarie dopo una terza dose del vaccino, anche quando somministrato come richiamo eterologo.  

I Paesi membri dell’Oms hanno ora a disposizione un’opzione vaccinale sviluppata con un approccio innovativo alla tecnologia tradizionale, che può essere conservata in frigorifero, rendendola facile da trasportare”, commenta in una nota Stanley C. Erck, Presidente e amministratore delegato di Novavax. “L’aggiornamento dell’elenco dei vaccini approvati all’uso in emergenza da parte dell’Oms ci permette di rendere disponibile il nostro vaccino a subunità proteica, come ciclo primario per gli adolescenti e come dose di richiamo per gli adulti, in tutto il mondo”, ha aggiunto.