Covid, Schillaci: “le multe hanno più costi che vantaggi”

Schillaci: "allo Stato richiedere le multe potrebbe costare più di quello che poi ne potrebbe derivare"

MeteoWeb

“Il discorso delle multe” a chi non si è vaccinato contro il Covidriguarda essenzialmente il Mef“, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, “e mi sembra che a tal proposito ci sia un’iniziativa parlamentare, un emendamento. Io voglio semplicemente ricordare che in Europa solamente due Stati avevano introdotto le multe, che sono l’Austria e la Grecia“, ma “in realtà nessuno di queste due Stati che aveva introdotto le multe per chi non si vaccinava poi è andato effettivamente all’incasso. Quindi adesso aspettiamo, vediamo quello che accade, ma allo Stato richiedere le multe potrebbe costare più di quello che poi ne potrebbe derivare“: è quanto ha affermato il Ministro della Salute Orazio Schillaci, intervenuto a “Radio anch’io” su Rai Radio 1, commentando il pronunciamento della Consulta che ha respinto i ricorsi dei no vax, giudicando legittima la scelta sull’obbligo vaccinale.

Schillaci ha parlato anche della campagna di comunicazione sui vaccini lanciata dal Ministero: “Una campagna che mira a far sì che sia il Covid sia il vaccino anti influenzale possano avere un maggior numero di adesioni tra le popolazioni fragili e gli anziani. Anche l’influenza provocava prima del Covid molte vittime tra gli anziani e vogliamo ribadire l’impegno del governo sul tema“. Rispondendo alle critiche per le difficoltà di accesso ai servizi sanitari per i cittadini meno abbienti, il Ministro ha affermato che “sono inaccettabili le disparità legate a dove uno risiede e alle sue disponibilità economiche. I mali della Sanità arrivano però da lontano: il Covid ha mostrato di più la fragilità di un Servizio Sanitario Nazionale, che per i continui de-finanziamenti degli anni passati oggi mostra queste difficoltà“.