Il pesce coccodrillo, quel ‘pazzo’ che ama le barriere coralline

Conosciuto anche come testa piatta di De Beaufort, il pesce coccodrillo si trova in tutte le acque tropicali della parte centrale dell'Oceano Pacifico indo-occidentale, al largo delle coste di paesi come le Filippine, la Nuova Caledonia e l'Australia

MeteoWeb

Il Cymbacephalus beauforti, noto anche come pesce coccodrillo o testa piatta gigante, è una specie di pesce marino con pinne raggiate. Appartiene alla famiglia Platycephalidae, le teste piatte. Vive prevalentemente nell’Oceano Pacifico occidentale. Benché si tratti di animali timidi che amano nascondersi tra la sabbia e i detriti del fondo oceanico, non passano di certo inosservati agli altri abitanti del mare. Lo spiega Bec Crew in un articolo sull’Australian Geograpich.

La pericolosità di questo animale? E’ presto detto: è più probabile che se ne superi uno a nuoto piuttosto che individuarlo in agguato sotto di sé. Questa bizzarra specie di testa piatta ha la peculiarità della testa grande, piatta e allungata, proprio come quella di un coccodrillo. Anche le sue pinne sembrano piedi.

E, proprio come un coccodrillo, ha sviluppato un camuffamento di livello esperto per aiutarlo a tendere un’imboscata alle sue prede. I suoi colori, con motivi screziati di crema, giallo, marrone e sfumature di verde opaco, lo aiutano a mimetizzarsi con l’ambiente circostante. Anche quando le vedi molto da vicino, le squame del pesce coccodrillo sembrano pietre ricoperte di muschio invece che carne.

pesce coccodrillo

L’aspetto del pesce coccodrillo

Non solo, ma anche i suoi occhi sono mimetizzati, grazie a un ornamento chiamato falde. Queste sporgenze carnose retrattili pendono sull’occhio del pesce coccodrillo come un elaborato sipario, spezzando il contorno della sua iride nera. Conosciuto anche come testa piatta di De Beaufort, il pesce coccodrillo si trova in tutte le acque tropicali della parte centrale dell’Oceano Pacifico indo-occidentale, al largo delle coste di paesi come le Filippine, la Nuova Caledonia e l’Australia.

È stato avvistato lungo tutta la costa settentrionale dell’Australia, di solito sul fondale sabbioso vicino a mangrovie, praterie di alghe o barriere coralline. In genere a profondità che vanno da 1 a 30 metri sotto il livello del mare.

Crescendo fino a 50 cm di lunghezza, queste creature possono intimidire. Ma gli unici ad averne paura dovrebbero essere i piccoli pesci o i crostacei. Non c’è infatti molto di cui preoccuparsi: è più probabile che scappino piuttosto che causare dolore agli umani.

pesce coccodrillo

Un po’ di storia

La testa piatta di De Beaufort è stata formalmente descritta per la prima volta nel 1973 come Platycephalus beauforti. l suo habitat era stato indicato al largo dell’isola di Urukthapel, nelle isole Palau. Il nome specifico è stato dato in onore dell’ittiologo olandese Lieven Ferdinand de Beaufort dell’Università di Amsterdam. Questo diede importanti contributi all’ittiologia e ad 88 anni scrisse a Knapp incoraggiandolo a rivedere la famiglia Platycephalidae.

Come detto, le teste piatte di De Beaufort sono predatori di agguati demersali che si nutrono principalmente di pesci e crostacei più piccoli. La biologia riproduttiva di questa specie è poco conosciuta. Si pensa però che la popolazione minima raddoppi ad intervalli compresi tra 4,5 e 14 anni.