Maltempo, Romagna assediata dal ciclone Afro-Mediterraneo: occhi puntati sul Marecchia a Rimini, a Riccione, Faenza e Cesena situazione in peggioramento

Emergenza idrometrica del fiume Marecchia a Rimini, a Faenza "la situazione è in continuo peggioramento
MeteoWeb

Il ciclone Afro-Mediterraneo in risalita sull’Italia sta provocando piogge alluvionali in Romagna. Per arginare gli effetti del maltempo nel Riminese sono stati chiusi i sottopassi più critici con accessi interdetti al Parco Ausa e Marecchia. La struttura comunale della protezione civile ha attivato sin da ieri sera il presidio territoriale per seguire le condizioni delle strade, i livelli idrometrici dei corsi d’acqua e la situazione in generale dell’intero territorio con due squadre presenti nella centrale radio e 3 squadre di volontari per i controlli sul territorio. Dal pomeriggio di ieri anche la polizia locale ha attivato la centrale operativa e due pattuglie di vigili. Le principali criticità si sono registrate nella zona di Viserba e in particolare questa mattina a scopo precauzionale è stato chiuso il sottopasso di via Genghini-Curiel al traffico veicolare e pedonale. Chiusi i sottopassi di via Cavalieri di Vittorio Veneto, via Martinelli a Miramare, via Longiano, Via Firenze e via Quinto Miglio (Santa Giustina). Nella mattinata è stata predisposta la chiusura di tutti gli accessi al parco Ausa e parco Marecchia, incluso l’accesso del Ponte di legno degli Scout. Infine, si segnala la caduta di un albero al Parco Cava (Via Abruzzo) e una in Via Santa Cristina, dove sono intervenute le squadre di Anthea. Tutti gli interventi sono stati gestiti, oltre che dagli agenti di Polizia Locale, dai volontari iscritti al gruppo comunale di Protezione civile e alle associazioni convenzionate. Sotto osservazione il torrente Mavone esondato nella parte alta in via Consorziale, strada che è stata transennata dalle squadre della Protezione Civile. Da ieri è stata chiusa inoltre via della Zingarina a causa della tracimazione del torrente Ausa. Sotto osservazione anche il fiume Marano, nel tratto che attraversa il Comune di Rimini.

Per quanto riguarda l’emergenza idrometrica del fiume Marecchia è stata superata ‘soglia 2’ (codice colore arancione) registrato dai sensori della stazione Arpae posta sul ponte all’altezza della SS16. In piazzale Kennedy dalle 3 alle 9 di questa mattina è stata attivata l’idrovora che ha consentito di tenere controllati i livelli dell’Ausa. Da lunedì notte a questa mattina alle ore 11 sul territorio comunale sono caduti circa 40 mm di pioggia, mentre da questa mattina si sono registrate raffiche di vento, che hanno raggiunto picchi fino a 70 km/h.

Foto aerea della situazione nel parco Marecchia di Rimini
Foto aerea della situazione nel parco Marecchia di Rimini
json singolo

A Riccione la situazione è in peggioramento, sono stati “chiusi tutti i sottopassi e i ponti” e la “stazione ferroviaria“. Il Comune ha consigliato a tutta la popolazione di “non uscire di casa“. “L’amministrazione ricorda che per tutta la giornata di oggi è stata annunciata allerta meteo rossa dalla Regione Emilia Romagna per criticità idriche e idrogeologiche, è previsto che nelle prossime ore l’intensità della pioggia possa aumentare. Si raccomanda di spostarsi soltanto se necessario“.

Per quanto riguarda Faenzala situazione è in continuo peggioramento. Il Marzeno ha superato la soglia 3. Tutta l’area di pertinenza del fiume è in fase di evacuazione, così come la zona rossa di via Cimatti e vie attigue. Il rio Samoggia, invece, è già uscito dal proprio alveo nella zona del ristorante Manueli“: questo l’aggiornamento condiviso dal sindaco Massimo Isola. Il Marzeno è già tracimato nella zona del ristorante Manueli.

A Cesena, “a seguito dell’intensificarsi di pioggia e vento nel corso delle ultime ore, i tecnici comunali sin dalla prima mattinata di oggi sono impegnati in diverse zone del territorio dove si sono verificati piccoli allagamenti di strade causati dalle intense precipitazioni di questa notte. In modo specifico, si segnala un allagamento a San Vittore, in prossimità del polo Amadori, e alcune colate di fango sulle provinciali 29, 75 e 95. Al momento, fatta eccezione per qualche piccolo episodio, non si rilevano situazioni di criticità“: è l’aggiornamento fornito da Enzo Lattuca, Sindaco di Cesena e Presidente della Provincia di Forlì-Cesena. L’allerta è massima per le prossime ore in quanto nel “primo pomeriggio e a questa notte, sono previste ulteriori e significative precipitazioni, con forti venti. A questo proposito, il sistema di Protezione Civile è completamente operativo nella sede di via Ferruccio Parri, dove tutti i volontari sono stati attivati con lo scopo di intervenire in caso di emergenza“. Sorvegliati speciali fiumi e corsi d’acqua: “Rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici hanno interessato il torrente Pisciatello, che alle ore 8 di questa mattina ha superato il livello 2 (su una scala da 1 a 3) all’altezza di Case Castagnoli; e il fiume Savio, nel punto di rilevazione di Mercato Saraceno. Nel corso di queste ore sono in corso mirate operazioni di verifica dello stato degli argini sul Savio, in prossimità del Pisciatello, di Rio Marano, del Cesuola e del torrente Borello. Sotto controllo anche i sottopassi“.

Ci sono alcune situazioni critiche soprattutto nella zona di Borello. Il torrente Borello confluisce nel Savio, ha raggiunto quasi il livello stradale a Borgo delle Rose. Nella zona di Bora e Boratella ci sono le prime famiglie fatte allontanare dalle proprie case, una ventina di persone,” ha spiegato il sindaco di Cesena. Gli evacuati riguardano anche il territorio di Mercato Saraceno. “E’ la situazione più critica, ci sono cantine allagate, al momento nessuno è in pericolo“.

A causa del maltempo sull’Emilia-Romagna e l’area della costa Adriatica, la circolazione ferroviaria è sospesa sulla linea Bologna-Rimini, fra Forlì e Rimini, e sulla linea Ferrara-Rimini, fra Ravenna e Rimini. Le attuali condizioni meteo, spiega Rfi, non consentono di garantire la prosecuzione dei treni in viaggio. I treni a lunga percorrenza e regionali sono limitati a Bologna, Forlì, Rimini e Pesaro. Rete Ferroviaria Italiana dal mattino sta monitorando la situazione meteo e l’innalzamento dei fiumi così da essere pronta ad adottare tutti i provvedimenti necessari per garantire la massima sicurezza.

Per monitorare nel modo migliore possibile la situazione meteo in tempo reale, di seguito forniamo un elenco delle pagine con tutte le informazioni utili per seguire il nowcasting meteorologico minuto per minuto:

Condividi