“Prova del fuoco”, Starship accende i motori ancora una volta: countdown per il 3° epico volo | VIDEO

Starship e il megarazzo Super Heavy di SpaceX sono progettati per essere completamente riutilizzabili
MeteoWeb

SpaceX si sta preparando per il 3° volo di Starship, in programma all’inizio del 2024. L’azienda di Elon Musk ha chiuso il 2023 con un doppio test infuocato del suo megarazzo condividendo alcuni video straordinari. Il doppio test dei motori dello stadio Super Heavy e della capsula Starship è avvenuto a Starbase, a Boca Chica, in Texas. “Appena completato il test di fuoco statico del booster Super Heavy per il 3° volo“, ha scritto il CEO di SpaceX Elon Musk su X (ex Twitter). Il test, durato circa 10 secondi, ha visto l’accensione, con successo, di tutti i 33 motori Raptor sul booster Super Heavy, che funge da primo stadio di Starship.

L’account ufficiale di X di SpaceX ha confermato il test di successo del Super Heavy Booster 10, nonché un test separato di un motore Raptor sulla StarshipShip 28” che viaggerà sul Super Heavy Booster 10 durante il prossimo volo di prova. Il test di Starship aveva lo scopo di dimostrare le capacità di riavvio del motore Raptor nello Spazio, ha affermato la società. “L’accensione di un singolo motore Raptor su Starship del volo 3 dimostra un avvio simile al volo per un’accensione nello Spazio“, ha scritto SpaceX in un post su X.

I voli di prova di Starship nel 2023

SpaceX ha lanciato 2 voli di prova di Starship nel 2023, prima ad aprile e poi a novembre, sebbene nessuno dei due abbia completato con successo il suo obiettivo: inviare lo stadio superiore Starship intorno alla Terra, poi verso un punto di ammaraggio nell’Oceano Pacifico vicino alle Hawaii, e l’ammaraggio del primo stadio Super Heavy nel Golfo del Messico.

Durante il lancio di prova di aprile Starship e il suo booster Super Heavy non sono riusciti a separarsi come previsto, costringendo SpaceX a fare esplodere intenzionalmente il razzo 4 minuti dopo il decollo. Il test ha anche distrutto gran parte della piattaforma di lancio, richiedendo estese riparazioni.

Il 2° volo di prova, chiamato Flight 2, ha dimostrato diversi grandi successi, tra cui una separazione degli stadi riuscita e una normale accensione del motore del primo stadio. Tuttavia, lo stadio superiore è esploso circa 8 minuti dopo il decollo, dopo aver subito un evento che ha attivato il suo sistema automatizzato di terminazione del volo. Anche il primo stadio è esploso poco dopo la separazione degli stadi.

Starship, il più grande razzo mai costruito

Starship e il megarazzo Super Heavy di SpaceX sono progettati per essere completamente riutilizzabili e un giorno porteranno gli astronauti sulla Luna e ritorno. La NASA ha impiegherà Starship per fare atterrare i suoi astronauti Artemis III sulla Luna e SpaceX ha già prenotato voli privati ​​intorno alla Luna con diversi clienti.

Quando impilati, Starship e il suo booster Super Heavy sono alti quasi 122 metri: è il più grande razzo mai costruito. È inoltre progettato per essere il più potente, in grado di trasportare fino a 150 tonnellate di carico nell’orbita terrestre bassa.

Mentre SpaceX spera di effettuare presto il 3° volo-test del suo sistema Starship, non è chiaro esattamente quando ciò potrebbe accadere. La compagnia deve attendere una licenza di lancio da parte della Federal Aviation Administration, che sta supervisionando un’indagine sul 2° volo. La FAA probabilmente non concederà una licenza per il “Flight 3” fino a quando l’indagine non sarà completata e SpaceX non avrà implementato tutte le azioni correttive che potrebbero essere necessarie.

Condividi