Covid, ok al mandato al relatore per la Commissione d’inchiesta

L’ok al mandato al relatore per la Commissione d’inchiesta sul Covid è arrivato con i soli voti della maggioranza dopo che le opposizioni hanno abbandonato i lavori
MeteoWeb

Nuovo voto in commissione Affari sociali alla Camera sul mandato al relatore per la Commissione di inchiesta sull’emergenza Covid. Dopo la prima bocciatura per 11 a 11, questa volta il mandato è stato assegnato con i soli voti della maggioranza dopo che le opposizioni, in segno di protesta, hanno abbandonato i lavori. “Il nuovo voto è una forzatura da parte della maggioranza”, hanno denunciato. Le forze di opposizione, infatti, ritengono “valida” la prima votazione che si era tenuta, terminata con un pareggio e quindi, in base al regolamento, equivalente a una bocciatura.

Dopo la prima votazione con esito negativo (il provvedimento sarebbe approdato in Aula senza relatore), il vicepresidente della commissione Affari sociali, Luciano Ciocchetti (facente funzione del presidente, assente), ha chiesto che si procedesse a una nuova votazione, in quanto non era stato certificato, ha spiegato, il voto finale: “il regolamento prevede la possibilità di fare la controprova del voto, come chiesto migliaia di volte dall’opposizione“. E poi “c’erano diversi deputati in piedi in procinto di scappare per andare in aula o in altre commissioni...”. Insomma, la ‘colpa’ è stata della confusione, “nessun segnale” politico, come invece osservato da alcuni sponenti delle opposizioni.

Condividi