Piemonte: resta l’allerta arancione per valanghe, gialla per le piene

Ancora allerta arancione per valanghe e gialla per rischio idrogeologico in Piemonte: precipitazioni in esaurimento
MeteoWeb

In Piemonte, oggi e domani resta l’allerta arancione per rischio valanghe sui settori alpini settentrionali della regione (Verbano, Valsesia, Canavese) e, per oggi, anche sulle Alpi Marittime (Cuneese). Sui settori alpini occidentali (Alpi Cozie) l’allerta è gialla. In Piemonte resta anche l’allerta gialla per rischio idrogeologico – frane e allagamenti – sui settori settentrionali, nel Cuneese e nel Novarese.

Il pericolo valanghe è 4-Forte nel nord Piemonte e su tutto l’arco alpino al di sopra dei 2000 metri di quota. Il pericolo – spiega Arpa Piemonte – è legato alle grandi quantità di neve fresca che si sono depositate negli ultimi 3 giorni che hanno determinato e possono ancora causare valanghe di dimensioni molto grandi in grado di interagire con le infrastrutture di fondovalle.

Sulla base della situazione meteorologica attesa e delle forti precipitazioni registrate negli ultimi 3 giorni, il Centro Funzionale di Arpa Piemonte ha emesso per la giornata di oggi e domani l’allerta arancione per rischio valanghe sui settori alpini settentrionali della regione (zone A, B, C ovvero Verbano, Valsesia, Canavese) e, per la giornata odierna, anche sulle Alpi Marittime (zona E, Cuneese); sui settori alpini occidentali (area D ovvero Alpi Cozie Nord) è stata emessa allerta gialla per il possibile interessamento dell’attività valanghiva spontanea sulla viabilità.

Valanga a Forno Alpi Graie, nel Torinese

Allerta per rischio idrogeologico

Le residue precipitazioni attese oggi determinano l’emissione di un’allerta gialla per rischio idrogeologico sui settori settentrionali della regione così come per l’area F (Cuneese) e I (Novarese). Il transito delle piene fluviali di Sesia e alto Tanaro determina un’allerta gialla per rischio idraulico per le aree I e F. Il colmo del Sesia sta transitando a Palestro (Vercelli) con valori di piena ordinaria, così come la piena del Tanaro è attesa nelle prossime ore ad Alba e Asti.

Si sta attenuando la crescita del livello del Lago Maggiore che aveva raggiunto il livello di guardia durante la notte scorsa.

La perturbazione si allontana

Nel frattempo, la perturbazione che ha scaricato pioggia e neve in abbondanza in Piemonte si sposta verso est e le residue precipitazioni saranno “rovesci o temporali generalmente deboli o localmente moderati sul Piemonte orientale e settentrionale nel pomeriggio e nella serata” di oggi.

allerta meteo piemonte 2 aprile

Condividi