Uragano Maria, tra poche ore l’impatto distruttivo sull’Europa: allerta massima

/
MeteoWeb

Uragano Maria – Mancano ormai poche ore al distruttivo impatto dell’ex Uragano Maria, ancora “Tempesta Tropicale” nel cuore dell’oceano Atlantico con venti ad oltre 100km/h, in Europa: i primi fenomeni estremi si attiveranno nel pomeriggio/sera di oggi nella fascia più settentrionale del Mare del Nord, andando a coinvolgere in modo molto pesante la Norvegia meridionale nella prossima notte. Qui avremo i primi fenomeni violenti provocati da “Maria” in Europa, con piogge torrenziali, venti impetuose e mareggiate distruttive. Le piattaforme petrolifere del Mare del Nord sono già in allerta per l’arrivo della tempesta, che domani – Lunedì 2 Ottobre – si estenderà anche all’Europa centrale, con forti temporali su Danimarca, Svezia, Belgio, Paesi Bassi, Francia, Lussemburgo, Germania e Polonia, in rapida estensione sui Paesi Baltici e nelle aree Alpine settentrionali tra Svizzera e Austria. Confermiamo che l’Italia non verrà interessata dai fenomeni violenti provocati dal passaggio di “Maria” in Europa, perché le Alpi – fortunatamente – proteggeranno il nostro territorio nazionale. Ma nelle aree centro/settentrionali del continente avremo maltempo devastante. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: