Atmosfera surreale nello Stretto di Messina con uno straordinario arcobaleno a dare il “buongiorno” ai reggini: foto e video

    /
    MeteoWeb
    L'arcobaleno fotografato da Peppe Caridi

    Mentre gran parte di Calabria e Sicilia sono sferzate da un maltempo davvero estremo con venti da uragano, vicini o addirittura superiori ai 100km/h, e piogge torrenziali (molte località hanno ormai superato i 200mm di parziale tra ieri e oggi!), nello Stretto di Messina è tutto un altro mondo. Non che il tempo sia buono, ma quasi!
    Il cielo è coperto e piove, ma lo fa in modo debole tanto che tra ieri e oggi a Reggio sono caduti “appena” 20mm di pioggia, a Messina 16mm e ancora meno nelle zone più settentrionali dello Stretto, con soli 5mm a Punta Faro, Capo Peloro, e 11mm a Scilla. Inoltre non c’è vento. L’atmosfera è completamente calma e il mare è piatto! Sì, incredibile ma vero: piatto. Mentre da Capo Sant’Alessio verso sud, a partire da Letojanni, Taormina e Giardini Naxos, imperversano violente mareggiate con mare forza 8 che in Calabria stanno interessando anche il basso reggino jonico, da Capo d’Armi verso sud, nello Stretto è tutto placido e tranquillo. Talmente tanto placido e tranquillo che a tratti tra le nubi spunta qualche raggio di sole, e stamattina intorno alle 08:30 un fantastico arcobaleno doppio completo ha dato il buongiorno ai reggini, abbracciando tutta la città per più di 20 minuti. Un fenomeno bellissimo, analogo a quello del 30 dicembre scorso (qui ci sono le foto) che però durò molto di più, un paio d’ore. Ma fu un evento straordinario.
    Ma come mai nello Stretto di Messina questa “isola felice” di maltempo non estremo?
    Come avevamo già illustrato nelle previsioni dei giorni scorsi, in queste situazioni in cui i venti sono orientali al suolo, l’Aspromonte fa da “sbarramento” e protegge l’area dello Stretto dai fenomeni avversi più estremi. A pochissimi chilometri da Reggio e Messina si sta scatenando l’inferno, anche sullo stesso Aspromonte dove a Gambarie sta soffiando un vento di levante superiore ai 100km/h e sono in atto furiosi nubifragi. Roccaforte del Greco ha raggiunto i 213mm, Santa Cristina d’Aspromonte i 223mm, a pochissimi km di distanza dal territorio dello Stretto dove invece il maltempo è molto molto più dolce.

    Un video realizzato da Saverio Spinelli:

    Alcune foto inviateci da Annamaria Saccà: