Meteo Sicilia: dopo il ciclone Mediterraneo adesso torna il freddo con nuovi forti venti e qualche nevicata

MeteoWeb
Le mareggiate anche nei prossimi giorni continueranno a interessare sia lo Jonio che il Tirreno

Neanche il tempo di risollevarsi dalla furia del ciclone Mediterraneo, che ha letteralmente messo in ginocchio la Sicilia, funestata dal maltempo per oltre 36 ore con venti da uragano e piogge torrenziali, che una nuova ondata di maltempo sta per interessare tutto il sud Italia e anche l’isola posizionata nel cuore del Mediterraneo. Stavolta sarà un episodio meteorologico meno estremo, almeno dal punto di vista dei fenomeni atmosferici, ma non mancheranno forti venti di tramontana, qualche precipitazione e soprattutto tornerà a far freddo con temperature in netto calo. Quest’inverno non vuole proprio mollare la presa e lasciare spazio alla primavera, come testimoniano le eccezionali nevicate sull’Etna. Il ciclone Mediterraneo ha provocato piogge torrenziali nelle zone sud/orientali dell’isola, dove alcuni corsi d’acqua sono esondati. Le mareggiate hanno provocato gravi danni, basti guardare questo reportage fotografico da Roccalumera, o quest’impressionante video da Letojanni, o quest’altra serie di video davvero spaventosi realizzati sulle coste catanesi e messinesi. Nella morsa del maltempo è stato anche il nord Africa, come da manuale per quanto riguarda la nuova circolazione sinottica che ormai da 10 anni determina continui, eccezionali, surplus pluviometrici in tutte le Regioni del Mediterraneo centrale, proprio tra il sud Italia e il nord Africa. Ma di questo parleremo nei prossimi giorni, a evento completamente archiviato, con tutti i dati a disposizione, illustrando anche il perchè dell’aumento dei fenomeni estremi. Oltre alle forti piogge e ai venti impetuosi, infatti, da segnalare anche le tante trombe d’aria nel ragusano.

L'Etna è sommersa di neve, ma nei prossimi giorni ne cadrà ancora e stavolta anche a bassa quota!

Nelle prossime ore, dicevamo, arriverà il freddo dai Balcani: le temperature crolleranno e la sensazione di gelo sarà acutizzata da nuovi impetuosi venti di tramontana che colpiranno soprattutto trapanese, palermitano e messinese (stavolta anche nello Stretto), con raffiche fino a 7080km/h. Il Tirreno sarà in tempesta con nuove mareggiate sulle coste esposte, e tra lunedì sera e martedì mattina avremo anche dei fenomeni d’instabilità con nevicate soprattutto nel settore nord/orientale dell’isola, tra Nebrodi, Etna e Peloritani, dove potrà nevicare a partire dagli 800 metri di quota. Bisognerà aspettare mercoledì 14 per un primo, timido e moderato, miglioramento con il ritorno di sole e bel tempo. Ma le temperature resteranno fresche, e aumenteranno in modo molto lento e graduale. Forse solo nel weekend potrebbero tornare su valori piacevoli: ne paelrermo nei prossimi aggiornamenti, continuate a seguirci.

Vi invitiamo sulla pagina di Facebook Sicilia dove potrete trovare, ogni giorno, spettacolari fotografie di quella che è una delle isole più belle del mondo, con aggiornamenti, curiosità e novità sempre aggiornate sui vari aspetti Siciliani, dalla natura alla cultura, dall’arte all’ambiente fino alla politica e alle notizie di attualità.

  • Qui l’indice della Pagina con tutto l’interessantissimo materiale pubblicato nel corso degli anni.