Sversamento petrolio Genova, Toti: adesso dovremo pensare alla bonifica

MeteoWeb

Non c’e’ piu’ alcun rischio di altre fuoriuscite di greggio in mare: si tratta ora di lavorare per rimettere in sicurezza totale il territorio, ma quello e’ un lavoro di bonifica di altra proporzione,” spiega il governatore Giovanni Toti, in riferimento alla situazione dopo l’incidente che una settimana fa ha provocato la fuoriuscita di petrolio da una conduttura Iplom a Genova. “Resta un’emergenza locale allo sbocco del Polcevera che credo verra’ ritirata nelle prossime ore: e’ una misura precauzionale che serve per consentire ai mezzi di continuare a lavorare nello specchio acqueo portuale. Direi che nelle prossime ore la prima fase dell’emergenza sara’ conclusa. Poi bisognera’ capire quali sono le dimensioni della fuoriuscita di greggio sul Fegino, dove certamente ci sono state delle infiltrazioni anche in profondita’, e nel letto del Polcevera in modo tale da poter cominciare un lavoro di bonifica profonda. Sicuramente c’e’ una quantita’ di prodotto significativa sui fondali del Polcevera e del Fegino e ci saranno state infiltrazioni piu’ in profondita’. Occorrera’ quindi verificare la falda e i terreni circostanti. Tutto questo pero’ fara’ parte dell’intervento di bonifica che sara’ avviato in coordinamento con il Dipartimento nazionale di Protezione Civile, l’Ispra e con la nostra Arpal“.