Spagna e Portogallo, arriva l’autunno: temporali e abbassamento delle temperature generalizzato

MeteoWeb

Brusco cambiamento meteorologico in Spagna e Portogallo. A partire da questa mattina i due paesi della Penisola iberica sono interessati dall’arrivo di una vasta perturbazione che porterà con sé piogge diffuse e abbassamento delle temperature. E’ l’autunno che arriva, a pochi giorni ormai dall’equinozio e dopo un inizio di settembre marcato da temperature altissime, come i 46°C registrati nei pressi di Siviglia pochi giorni fa.

L’episodio potrebbe durare fino al 15 settembre, secondo le previsioni dell’Agenzia Statale di Meteorologia spagnola (Aemet): si tratta di un sistema frontale molto attivo, associato ad una zona di bassa pressione situata fra le Isole Britanniche ed il Golfo di Biscaglia.

Il fronte è accompagnato da una massa di aria fredda ed umida proveniente dall’Atlantico, che inizierà a interessare la penisola dal nord-ovest espandendosi poi verso est (quando si dirigerà verso l’Italia portando l’autunno anche al Centro-Nord).

Sono attese a partire da oggi precipitazioni generalizzate in tutta la Penisola iberica, tranne zone del sud-est dove saranno poco probabili. Potrebbero essere localmente molto forti in aree della metà ovest e settentrionali: per questo è attiva un’allerta meteo che riguarda sia regioni del Portogallo che della Spagna occidentale, sia le regioni del nord della Spagna.

In seguito al passaggio del fronte si registrerà anche un sensibile abbassamento delle temperature, che potrà essere localmente “eccezionale”.  Le massime resteranno abbondantemente al di sotto dei 30°C in moltissime località. Domani, 14 settembre, avremo massime di 19°C a Madrid (città dove una settimana fa si registravano 39°C), di 25°C a Siviglia (dove una settimana fa si raggiungevano I 44°c) e 17°C a Burgos, che sarà la città più fredda. La più calda sarà Alicante, con 30°C.