Farmaci: ok dell’Ue al nuovo anti-psoriasi a placche Almirall

MeteoWeb

La Commissione Europea ha rilasciato l’autorizzazione all’immissione in commercio di Ilumetri* (tildrakizumab), un anticorpo monoclonale Il-23p19 umanizzato e ad alta affinità, per il trattamento di pazienti adulti con psoriasi cronica a placche da moderata a grave candidati per terapia sistemica. Il lancio del farmaco in Europa inizierà nelle prossime settimane. La Germania sarà il primo paese a commercializzare il prodotto.

“Siamo orgogliosi dell’approvazione della Commissione europea per Ilumetri*, in quanto costituisce una nuova opzione terapeutica per gli operatori sanitari europei e per i pazienti con psoriasi cronica a placche da moderata a grave”, afferma Peter Guenter, Ceo di Almirall. “E’ un inibitore IL-23p19 mirato, sicuro, facile da somministrare, che fornisce un’efficacia duratura e una sicurezza a lungo termine. Questo segna una pietra miliare molto importante per Almirall nell’area della dermatologia medica, in particolare nel mercato dei farmaci biologici”.

Tildrakizumab grazie al suo meccanismo d’azione specifico, blocca selettivamente l’interleuchina-23 (IL-23), una citochina a monte della cascata infiammatoria e agisce modificando la patogenesi della malattia con un impatto limitato sul resto del sistema immunitario.

Il tildrakizumab costituisce un significativo passo avanti nel trattamento della psoriasi a placche cronica da moderata a grave, è un farmaco con un alto livello di sicurezza ed efficacia che consente di ottenere un controllo a lungo termine della malattia. Viene somministrato per iniezione sottocutanea. Il suo facile regime di dosaggio: una somministrazione ogni 3 mesi durante il periodo di mantenimento, si traduce in una maggiore comodità e qualità di vita per i pazienti, ottenendosi un migliore controllo e una migliore soddisfazione.