Ricerca: le università sono il motore di scienza e tecnologia in Cina

Nel 2019, 144 tra college e università cinesi sono stati premiati per aver preso parte ai 198 progetti vincitori di premi scientifici di alto livello

MeteoWeb

In Cina la ricerca è un aspetto ormai di primaria importanza, basti pensare che nel 2019, 144 tra college e università cinesi sono stati premiati per aver preso parte ai 198 progetti vincitori di premi scientifici di alto livello, pari a oltre l’80% dei 239 progetti complessivamente premiati nell’anno appena concluso. Lo rende noto il ministero dell’Istruzione cinese.

L’Università di Nankai e l’Università di Beihang hanno ricevuto i primi premi, rispettivamente lo State Natural Science Award e lo State Technological Invention Award, per aver coordinato i due progetti vincitori. Inoltre 127 i progetti generali, realizzati da college e universita’, sono stati premiati con lo State Scientific and Technological Progress Award.

Il ministero dell’Istruzione sottolineato che la percentuale dei progetti premiati guidati dalle università è sempre alta: dato che mostra il “significativo contributo delle università al progresso della scienza e della tecnologia” in Cina, all'”expertise nella tecnologia di base e nell’impulso allo sviluppo dell’economia e della società“. La cerimonia annuale della National Science and Technology Award Conference, che ha l’obiettivo di celebrare illustri scienziati, ingegneri e ricercatori, si è tenuta a Pechino. Durante la cerimonia sono stati premiati il prof. Huang Xuhua, dell’Accademia cinese di Ingegneria, che e’ il progettista capo dei sottomarini nucleari di prima generazione della Cina, e il prof. Zeng Qingcun, dell’Accademia cinese delle Scienze, noto meteorologo dell’Istituto di Fisica dell’atmosfera.