Virus cinese, l’esperto avvisa: “L’epidemia potrebbe essere 10 volte peggio della Sars, sono spaventato”

Uno dei motivi per questo tipo di previsione è che le autorità a Wuhan hanno perso la miglior opportunità per contenere la diffusione della malattia, ha detto il virologo Guan Yi, parte del team che ha identificato il ceppo dell'epidemia di Sars

MeteoWeb

Un importante virologo cinese ha avvisato che il coronavirus che si sta diffondendo dalla città cinese di Wuhan potrebbe essere 10 volte peggiore dell’epidemia di Sars che ha ucciso quasi 800 persone nel mondo nel 2002-2003. Guan Yi, direttore dello State Key Laboratory of Emerging Infectious Diseases dell’Università di Hong Kong, dopo una breve visita nella città della Cina centrale, che gli ha lasciato una sensazione di “impotenza” e molta rabbia per la situazione, ha detto in un’intervista: “La mia stima conservativa è che questa epidemia potrebbe finire per essere almeno 10 volte peggio della Sars”. Guan ha fatto parte del team che ha identificato il ceppo che ha causato l’epidemia di Sars, anche quella causata da un coronavirus.

Durante l’epidemia di Sars, si sono ammalate 8.098 persone nel mondo e 774 sono morte, secondo le cifre dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Nella Cina continentale, ci sono stati 5.327 casi e 348 morti e ad Hong Kong, ci sono stati 1.755 casi e 298 morti.

AP/LaPresse

Per il nuovo virus, invece, ad oggi si contano 29 morti e 830 contagiati. Uno dei motivi per questo tipo di previsione è che le autorità a Wuhan hanno perso la miglior opportunità per contenere la diffusione della malattia, ha detto Guan. Nonostante sia stato introdotto un divieto di viaggio nella città, il “momento d’oro” per contenere il virus era già passato, poiché la maggior parte delle persone di ritorno a casa per il Capodanno Cinese era già partita, ha detto Guan. “Potrebbero essere stati in contatto con i pazienti nella comunità e ancora nella fase di incubazione quando hanno lasciato Wuhan. Probabilmente sono portatori del virus in viaggio. Ho vissuto molte cose e non ho mai avuto paura. La maggior parte dei virus sono controllabili, ma questa volta sono spaventato”, ha spiegato l’esperto, aggiungendo che teme che, rispetto al numero totale dei casi di Sars, siano state infettate “molte più persone” a Wuhan dal nuovo coronavirus.

Guan si aspetta il picco dell’epidemia nel weekend, poiché il virus ha un periodo di incubazione di circa 8 giorni. Iniziano così ad emergere le spaventose immagini dei pazienti trasportati in barella dentro tubi di plastica per limitare la diffusione del virus.

Virus misterioso, panico in Cina: quarantena totale per i 20 milioni di abitanti delle città di Wuhan e Huanggang, 25 morti. “Non era mai successo prima” [FOTO e VIDEO]