Coronavirus, arrivano le mascherine intelligenti: rilevano attraverso sensori e inviato i dati allo smartphone

In piena emergenza coronavirus arrivano le mascherine intelligenti: collegate allo smartphone e con sensori in grado di fornire svariati dettagli

In tempi di Coronavirus è mascherina-mania: le richieste e le vendite sono aumentate in maniera esponenziale e se rappresentano un importante mezzo di prevenzione, è anche vero che sono diventate un vero e proprio business

In realtà in paesi come la Cina la loro richiesta è sempre elevata a causa degli altissimi livelli di inquinamento in cui vivono alcune città industrializzate. 

E in soccorso dei più precisi giunge la tecnologia di Xiaomi che di recente ha presentato il brevetto, approvato dalla USTPO, che descrive una mascherina intelligente, con sensori in grado di fornire svariati dettagli. 

In particolare sono presenti accelerometro e giroscopio che segnalano se la persona è ferma o in movimento, inoltre vi sono dei rilevatori relativi a tempo di utilizzo, livelli di inquinamento, volume respiratorio e numero di respiri. La mascherina possiede una memoria e raccoglie tutte le informazioni per poi inviare allo smartphone a essa collegato: sarà così possibile visualizzare le informazioni mediante l’ausilio di una applicazione ad hoc.