Coronavirus, gli Usa: “Siamo dove era l’Italia due settimane fa”

"Siamo ad un punto di flessione critico in questo Paese, siamo dove l'Italia era due settimane fa in termini di numeri"

MeteoWeb

“Siamo ad un punto di flessione critico in questo Paese, siamo dove l’Italia era due settimane fa in termini di numeri legati al coronavirus. Se si guarda alle proiezioni, ci sono tutte le possibilità di diventare come l’Italia”: lo ha detto a Fox News il ‘surgeon general’ Jerome Adams, il chirurgo generale Usa, ossia il capo esecutivo dello United States Public Health Service Commissioned Corps e il portavoce delle questioni di salute pubblica all’interno del governo federale.

Gli Stati Uniti usciranno dall’emergenza coronavirus “più forti di prima“. Lo scrive su Twitter il presidente Donald Trump, sottolineando che “tutti sono uniti e lavorano duramente” e questa “è una cosa bellissima da vedere”. Negli Usa i casi confermati di contagio da Covid-19 sono circa 3.500, con almeno 65 decessi.