Coronavirus, “è poco più di un virus para influenzale. Condivide?”. Polemiche su un sondaggio shock dell’Ordine dei Biologi, ma è stato inviato per sbaglio

Nei giorni scorsi, l'Ordine Nazionale dei Biologi ha inviato ai propri iscritti una mail con un sondaggio che ha scatenato molte polemiche, ma è stato solo un errore

MeteoWeb

Nelle ore in cui tutta l’Italia diventava zona rossa a causa dell’emergenza coronavirus, “l’Ordine nazionale dei Biologi (Onb) inviava ai propri iscritti una mail contenente un sondaggio in cui tra le varie domande c’era: secondo l’Onb, il coronavirus non è il virus letale che l’Oms ritiene sia, ma una virosi respiratoria a basso indice di mortalità, cioè poco più che un virus para influenzale. Lei condivide la posizione espressa dall’Ordine?“. La denuncia su Twitter, con tanto di foto del sondaggio, è arrivata da ‘Biologi per la scienza‘, che parlano di “irresponsabilità scientifica” e della necessità “in un momento così delicato, dall’Onb di un ruolo di guida per la comunità scientifica al fianco di quella medica, mentre prese di posizioni simili e infondate – evidenziano i Biologi per la scienza – oltre che ledere la dignità della nostra comunità, ne sminuiscono anche il ruolo e l’importanza sociale”.

inkoly / Getty Images

Sul sito dell’Onb, poi, è arrivata la precisazione della società Noto Sondaggi: “La società Noto Sondaggi effettua per conto dell’Ordine Nazionale dei Biologi, ricorrenti rilevazioni del gradimento e delle opinioni degli iscritti su tematiche di vario genere siano esse scientifiche che organizzative, riguardanti la vita dell’Ente. Per un mero disguido sono state attivate procedure di sondaggio contenenti domande ormai anacronistiche rispetto alla vicenda Corona Virus. Il questionario inviato presso un numero circoscritto di iscritti all’Ordine dei Biologi, preparato nel mese di gennaio e inviato pochi giorni fa per errore, è stato preparato con l’obiettivo di testare, analizzare e raccogliere l’opinione dei Biologi su alcune posizioni che l’Ordine avrebbe potuto prendere o meno. I questionari sono un sistema scientifico di rilevamento delle opinioni, e le domande in essi contenute non sono “considerazioni” o prese di posizione dell’emittente. Condividere oggi sui social una sola domanda del documento articolato è una operazione strumentale che porta discredito alla categoria professionale che l’Ordine ha l’obiettivo di tutelare”.

Nel frattempo, l’Oms ha provveduto a dichiarare l’emergenza coronavirus una pandemia.

“Contagion”, il film del 2011 che descrive alla perfezione la pandemia del Coronavirus tra devastazione, paura e disinformazione