Coronavirus, positivo neonato di 1 mese e mezzo: “Ricoverato con leggeri segni polmonari” ma i medici sono ottimisti

"Il neonato viene sottoposto a terapia antibiotica" e ricoverato in isolamento: è il più piccolo paziente contagiato in provincia di Chieti

MeteoWeb

Un neonato di un mese e mezzo è risultato positivo al nuovo coronavirus e ora è ricoverato nella Clinica pediatrica dell’ospedale ‘SS. Annunziata’ di Chieti, diretta da Francesco Chiarelli. E’ “il più piccolo paziente contagiato della provincia”, riferisce l’Asl 2 abruzzese sottolineando che “la positività del neonato, come pure quella dei suoi genitori, è stata scoperta grazie all’intuizione dei medici dell’Unità operativa, alla quale si erano rivolti diversi giorni fa per una sospetta patologia di altro genere del figlioletto”. “Eseguito il tampone su tutti e tre, era risultata positiva solo la coppia”. Ma poi la famiglia è ritornata in ospedale “in un secondo momento per alcuni disturbi accusati dal bambino e, con la ripetizione di un nuovo tampone, è emersa la positività al Covid-19” del neonato.

“Ora si trova ricoverato in isolamento, in una stanza filtro che rappresenta un presidio di sicurezza per tutti – assicura l’Asl – assistito dalla mamma, che per fortuna accusa sintomi lievi, come pure il papà”. “Il neonato – riferiscono i sanitari – viene sottoposto a terapia antibiotica, che nei più piccoli è utilizzata per prevenire la sovrapposizione batterica”, ma i medici si dicono “ottimisti sulle sue condizioni cliniche e sulla possibilità di risoluzione dei leggeri segni polmonari evidenziati in fase di diagnosi”.