Mistero Coronavirus in Corea del Nord: Kim Jong-un è sparito di nuovo, ufficialmente non ci sono casi in tutto il Paese

Fonti locali dicono che Kim si sarebbe allontanato dalla capitale per paura del Coronavirus, ma ufficialmente in Corea del Nord non ci sono casi

MeteoWeb

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, continua a far parlare di sé, circondandosi da un alone di mistero. Dopo l’inspiegata ‘scomparsa’ qualche settimana fa, ora Kim sembra essere sparuto dalla capitale Pyongyang. La ragione p molto semplice: il timore dovuta alla pandemia di coronavirus. Lo rivelano fonti diplomatiche menzionate dal quotidiano “Japan Times“. Lo scorso 11 aprile il leader nordcoreano aveva fatto perdere le proprie tracce per settimane, alimentando diverse sul suo stato di salute. Infine era riapparso pubblicamente il primo maggio, in occasione dell’inaugurazione di una fabbrica di fertilizzanti. Da allora, Kim non era più stato fotografato né ripreso dai media locali, sebbene alcune fonti stampa sudcoreane abbiano rilevato la sua presenza durante attività di ispezione militare nella provincia di Kangwon. Secondo le fonti diplomatiche citate da “Japan Times“, tuttavia, il leader di Pyongyang sarebbe rimasto in questo periodo nella città portuale di Wonsan, nell’est del paese, probabilmente per il timore di essere contagiato dal coronavirus. Nonostante la Corea del Nord continui a sostenere ufficialmente di non aver registrato finora alcun caso di contagio.