Coronavirus, Conte annuncia l’inizio della fase 3: la DIRETTA LIVE della Conferenza Stampa

Giuseppe Conte verso l'annuncio dell'inizio della fase 3 dell'emergenza coronavirus. Alle ore 18 è prevista una Conferenza Stampa da Palazzo Chigi che seguiremo live

MeteoWeb

Giuseppe Conte verso l’annuncio dell’inizio della fase 3 dell’emergenza coronavirus. Alle ore 18 è prevista una Conferenza Stampa da Palazzo Chigi che seguiremo live. 

Torna così a parlare agli italiani il premier Giuseppe Conte, per annunciare questa nuova fase -decisiva- di uscita dal lockdown, con la possibilità per gli italiani di muoversi in tutto il Paese, senza alcuna differenziazione tra Regioni. Il presidente del Consiglio, oltre ad appellarsi al buon senso degli italiani -che hanno dato prova di grande responsabilità, un riconoscimento che Conte non farà mancare nemmeno nell’appuntamento odierno- farà il punto anche sul quadro economico e sulle ‘ricette’ che il suo governo ha in mente per fronteggiare la crisi che incalza.

ORE 18.46 Per quanto riguarda la scuola,sicuramente a settembre si riaprirà, dobbiamo fare di tutto per assicurare ai nostri studenti il ripristino di una fase di normalità”.

ORE 18.41 Il Sud avrà una attenzione privilegiata. Con il ministro Provenzano stiamo lavorando ad una fiscalità di vantaggio per l’intero Meridione. Se riusciamo a coniugare una fiscalità di vantaggio con gli investimenti programmati possiamo rendere attrattivo davvero il nostro Sud”.

ORE 18.35 In merito all’Austria Conte spiega che “ci sono alcuni Paesi che ritengono di adottare misure nei confronti di Stati che hanno una curva di contagio più elevata. Ma non vi è motivo per queste misure discriminatorie, non vorrei che l’Italia dovesse pagare il prezzo di una grande trasparenza” mostrata sulla pandemia. “Sono decisioni discriminatorie che non ritengo accettabili”.

ORE 18.30Chiederemo di partecipare al progetto Sure, parteciperemo al progetto Bei. Sul Mes, io sono testardo, non cambio idea facilmente, quando avremo tutti i regolamenti li studieremo e decideremo con il Parlamento. Ricordiamo che è un prestito, molto dipende da utilità e convenienza”.

ORE 18.20 Il Premier evidenzia la volontà di rafforzare le infrastrutture, Alta Velocità che colleghi tutte le zone, fibra e miglioramento dei trasporti: “dobbiamo digitalizzare il paese e realizzare la banda larga“. Inoltre, “dobbiamo lavorare all’alta velocità di rete”, ha aggiunto.

ORE 18.15 Previsti, spiega il Premier, investimenti in istruzione, ricerca, scuola, economia digitale, alleggerimento della burocrazia. Occorre inoltre una seria riforma fiscale sulla quale, aggiunge Conte, il Governo lavorerà.“Il nostro fisco è iniquo e inefficiente, serve una seria riforma fiscale. Dobbiamo lavorare per capitalizzare e sostenere le nostre imprese e filiere. Dobbiamo rilanciare gli investimenti pubblici e privati tagliando la burocrazia. Dovremo accompagnare tutto il sistema Italia verso una vigorosa e decisa transizione verso l’economia sostenibile“, ha spiegato.

ORE 18.11 “Questa crisi deve essere l’occasione per creare il Paese che vogliamo. Dovrà essere un nuovo inizio”. E, citando il Presidente della Repubblica Mattarella nel suo discorso di ieri, “ora c’è un nuovo inizio. Dobbiamo agire nel segno dello spirito del 2 giugno, nel segno della condivisione”. 

ORE 18.10 Il premier ricorda la manovra economica in supporto del Paese per far fronte alla grave crisi economica post-quarantena con lo stanziamento di 80 milioni di euro. Queste sono solo alcune delle misure che verranno varate.

ORE 18.08 Oggi anche i turisti europei possono viaggiare e recarsi nel nostro Paese senza quarantena. L’Italia, spiega Conte, deve ritornare ad essere la meta turistica ambita di un tempo perché in tutti questi mesi “la bellezza dell’Italia non è andata in quarantena. Dobbiamo fare i conti con l’emergenza economica e sociale. Ci rendiamo conto dei ritardi, ci rendiamo conto che ci stiamo confrontando con una legislazione che non era affatto pronta a erogazioni cosi’ generalizzate. Di questi ritardi ho chiesto gia’ scusa e stiamo intervenendo per pagare piu’ velocemente bonus e ammortizzatori sociali”.

ORE 18.06 Dopo settimane di duri sacrifici ci meritiamo i sorrisi, l’allegria, ma dobbiamo ricordare che se adesso siamo tra i primi Paesi in grado di riaprire in sicurezza è perché abbiamo, tutti insieme, accettato degli enormi sacrifici. Pertanto ribadisco, facciamo attenzione: gli unici strumenti con cui possiamo tutelarci sono il distanziamento fisico e, ove serve, la mascherina.”

ORE 18.05 Conte evidenzia la soddisfazione per il calo dei numeri: “nonostante la riapertura infatti gli ultimi monitoraggi non segnalano situazioni critiche né sovraccarico delle strutture ospedaliere su tutto il territorio in calo. Trend dei nuovi positivi in calo in tutte le regioni, dalla Lombardia alla Sicilia: ciò dimostra che la strada è quella giusta.”

ORE 18.03 Inizia la diretta

Seguiranno aggiornamenti live.