Coronavirus, Locatelli: “Il virus a Wuhan già da ottobre è un’ipotesi forzata”

Far risalire la diffusione dei contagi di nuovo coronavirus a ottobre, sulla base di una maggior presenza di malati negli ospedali di Wuhan "mi sembra una deduzione un po' forzata"

MeteoWeb

Far risalire la diffusione dei contagi di nuovo coronavirus a ottobre, sulla base di una maggior presenza di malati negli ospedali di Wuhan “mi sembra una deduzione un po’ forzata”. Che invece vi sia stato “un ritardo di poche settimane” nella comunicazione della diffusione dell’epidemia di nuovo coronavirus da parte della Cina “è un dato un po’ più solido”.

Così a Timeline, su Sky TG24, il presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css) Franco Locatelli, in merito allo studio della Harvard Medical School di Boston che dimostrerebbe come gli ospedali cittadini fossero gia’ pieni a ottobre.

“Credo che sia difficile – ha sottolineato il membro del Comitato tecnico scientifico (Cts) – trarre delle conclusioni rispetto alla presenza aumentata negli ospedali nella zona di Wuhan già nel mese di ottobre. Andrebbe chiarito prima perché c’è stato un incremento di afflusso di malati negli ospedali di quell’area prima di trarre delle conclusioni definitive in questa prospettiva”.