Terremoti nel Mondo: salgono a 10 le vittime in Messico, scosse anche in Giappone e Nuova Zelanda

E' aumentato il numero dei morti per il violento terremoto che ha colpito martedì il Messico

/

E’ salito a 10 il numero dei morti per il terremoto di magnitudo 7.4 che ha colpito martedì il Messico: tutte le vittime sono state registrate nello stato di Oaxaca. Sono più di 2.000 le case danneggiate, insieme a 59 scuole e 21 ospedali, come ha confermato il governatore Alejandro Murat.
Il terremoto, con epicentro a 23 km a sud di La Crucecita, ha provocato frane su almeno otto strade e danni in quattro zone archeologiche. Più di un centinaio di persone hanno dovuto lasciare le proprie case. Il sisma è stato avvertito anche a Città del Messico, dove due persone sono rimaste ferite e diverse abitazioni sono state evacuate.

Scosse di magnitudo superiore a 5 sono state registrate ieri in Giappone e Nuova Zelanda.
Secondo l’Istituto geofisico statunitense, il sisma in Giappone è stato di magnitudo 5.9 (epicentro a 42 km sudest da Hasaki, 19,47 UTC), mentre quello in Nuova Zelanda è stato di magnitudo 5.5 (87 km nord-nordovest da Te Anau, 22:20 UTC)

In entrambi i casi non si hanno notizie di danni gravi a persone o cose.