Astronomia, luglio offre spettacolari osservazioni ad occhio nudo: stelle, pianeti e una cometa incantano nelle notti d’estate [INFO]

Da pianeti luminosi ad una cometa divenuta improvvisamente visibile fino a meravigliose costellazioni, ecco alcune delle viste da non perdersi nel cielo di luglio

MeteoWeb

Luglio è un grande mese per le osservazioni celesti nell’emisfero settentrionale. Stelle, pianeti e comete hanno accresciuto enormemente la loro popolarità nelle scorse settimane, soprattutto durante i mesi di lockdown a causa della pandemia di coronavirus. Ma quello dell’osservazione celeste non è solo un hobby per distrarsi durante i periodi delle restrizioni, ma anche un modo per dimenticare lo stress immergendosi nell’infinito del cielo notturno.

Per ammirare le meraviglie che ci regalerà questo luglio non serve necessariamente un telescopio. Basterà affacciarsi alla finestra, al balcone o anche osservare il cielo dal giardino. Da pianeti luminosi ad una cometa divenuta improvvisamente visibile fino a meravigliose costellazioni, ecco alcune delle viste migliori e più facili, da non perdersi assolutamente nel cielo di queste notti d’estate.

1. Giove

GioveGiove è quasi in opposizione ed è più luminoso che in qualsiasi altro momento dell’anno. Sorge dall’orizzonte sudorientale subito dopo il tramonto. Il sorgere di qualsiasi pianeta è una grande vista, ma quello di Giove è il migliore. Utilizzando un telescopio, si potranno anche ammirare alcune delle sue lune giganti. Una di queste è Europa, che contiene un oceano sotto la crosta che potrebbe ospitare forme di vita aliena.

Sebbene non altrettanto luminoso, Saturno sorgerà subito dopo Giove, alla sua sinistra.

Arrivano le “Notti dei Giganti”: Giove e Saturno protagonisti in cielo, facilmente visibili ad occhio nudo

2. Grande Carro

Foto Getty

Il Grande Carro è un pattern di 7 stelle luminose che costituisce una delle forme stellari più familiari e amate dell’emisfero settentrionale. A luglio, si trova proprio sopra la testa di ogni osservatore, leggermente a nord-ovest. Le stelle Megrez, Alioth, Mizar e Alkaid si trovano nel “manico” e accolgono un arco di gas ultravioletto quasi perfettamente circolare che si estende nel cielo settentrionale.

3. Orsa Maggiore

Foto Getty

Il Grande Carro in realtà non è una costellazione ufficiale ma un asterismo che fa parte di una forma molto più grande, l’Orsa Maggiore. Serve un po’ di pazienza per individuarla nel cielo: prima occorre trovare Muscida, il “naso” dell’orsa, poi cercare i piedi, ossia una serie di 3 stelle doppie: Talitha, Tania e Alula.

4. Il Cigno e la Croce del Nord

Dopo il crepuscolo, si ha la possibilità di vedere una stella molto luminosa nel cielo, leggermente ad est. È Vega, una stella a circa 25 anni luce di distanza rispetto alla quale sono misurate le luminosità di tutte le altre stelle. In basso alla sua sinistra, c’è Deneb, la stella più luminosa nella costellazione del Cigno. Deneb si trova sulla punta della coda del Cigno ed è anche la stella principale della Croce del Nord. Deneb è grande e luminosa: se appare meno luminosa di stelle come Sirio, Arturo o Vega, ciò è dovuto alla sua grande distanza (circa 1.400 anni luce).

5. Il Triangolo Estivo

Deneb e Vega, insieme alla stella Altair nella costellazione dell’Aquila, a metà strada tra Vega e Giove, creano una forma chiamata il Triangolo Estivo. È una delle ancore del cielo notturno estivo e se ci si trova in una località buia, lo si vede anche attraversato dalla parte più luminosa della Via Lattea. A sinistra di una linea tra Deneb e Altair, c’è la piccola costellazione del Delfino, che ha la forma di un aquilone. Appena sopra Altair, c’è la Freccia, un’altra piccola costellazione.

6. Antares e lo Scorpione

costellazione scorpione antaresLo Scorpione è la classica costellazione dell’estate che si osserva al meglio nel mese di luglio. Dalle medie latitudini settentrionali, è visibile solo la coda di questa famosa costellazione ma con una buona visuale verso sud, si può facilmente vedere la supergigante rossa Antares nel cuore dello Scorpione. Questa stella potrebbe esplodere in supernova in qualsiasi momento.

7. Cometa NEOWISE

cometa neowise
Credit: NASA

È il pezzo forte del cielo di questo luglio. La cometa NEOWISE è arrivata come una graditissima sorpresa ad illuminare le notti d’estate ed è visibile ad occhio nudo. Finora è stata meglio osservabile ad occhio nudo un’ora prima dell’alba, ma da adesso e fino a metà agosto, apparirà dopo il tramonto nel cielo nordoccidentale, appena sotto il Grande Carro. Sorgerà sempre più in alto nel cielo. Il 22 luglio, compirà il suo approccio più ravvicinato alla Terra, passando a circa 103 milioni di chilometri di distanza.

La cometa NEOWISE ora visibile ad occhio nudo dopo il tramonto: tutto quello che c’è da sapere su una delle comete più luminose degli ultimi decenni [INFO]