Coronavirus, l’epidemiologo Lopalco: “Ora la circolazione del virus è bassa in Europa, altre zone sono in piena pandemia”

Coronavirus, Lopalco: "In questa fase l’Italia ha già sofferto una prima ondata pandemica e la prudenza del governo mi sembra molto ragionevole"

MeteoWeb

Prendere decisioni in questa fase è difficile. In generale, in corso di pandemia, la chiusura dei confini non è mai ben vista da OMS perché non ci sono evidenze forti che il blocco dei voli internazionali possa limitare la circolazione del virus“: lo ha affermato in un’intervista a Repubblica Pier Luigi Lopalco, epidemiologo dell’università di Pisa e consulente per l’emergenza della Regione Puglia.
In questa fase l’Italia ha già sofferto una prima ondata pandemica e la prudenza del governo mi sembra molto ragionevole. Adesso la circolazione in diverse aree del mondo è diversa. In Europa è bassa o bassissima mentre altre zone del pianeta sono in piena fase pandemica“.
Quanto all’utilità dell’isolamento fiduciario, “è l’unica cosa che si può fare adesso. Di certo crea un grosso disincentivo a viaggiare nei Paesi che lo fanno. Restano magari le persone che vengono per ragioni irrinunciabili ma sicuramente così si blocca il turismo. Ecco, è questo l’elemento critico. Forse si potrebbe fare un bilanciamento tra le necessità di salute e il bisogno di dare un po’ di respiro al turismo“.