Allerta Meteo, inizia la nuova ondata di maltempo: stasera i primi forti temporali al Nord, temperature in picchiata e nevicate

Allerta Meteo: saccatura perturbata atlantica alle porte dell'Italia. Irruzione di primi fronti perturbati entro sera, poi quelli più intensi nella notte al Nord e via via temporali anche al Centro e Campania entro domani. Calo termico. Ecco tutti i dettagli

MeteoWeb

Allerta Meteo – Inizio weekend ancora in gran parte soleggiato sull’Italia. Il vortice depressionario responsabile del maltempo prossimo, staziona sul Mare del Nord, ma inizia ad affondare le sue anse cicloniche oramai fino alle porte dell’Italia. Una prima perturbazione a esso legata, ha già abbordato le Alpi occidentali con prime piogge e rovesci sulle Alpi Pennine più occidentali, in Valle d’Aosta e, via via, nelle prossime ore, rovesci e temporali sparsi raggiungeranno le Alpi piemontesi, l’alta Lombardia e poi le Alpi un po’ tutte. Azioni pre-frontali stanno interessando anche localmente l’alto Tirreno, in particolare la Toscana centrale, con rovesci già sul Livornese. Dalle prossime ore serali, notturne e per tutto domani, peggiorerà in maniera sensibile su gran parte del Nord e poi via via al Centro, fino alla Campania. Ecco il dettaglio per tutto il weekend.  

Previsioni meteo per sabato, 10 ottobre 2020

Nel pomeriggio, nubi su tutti i settori Alpini con rovesci e temporali sparsi, via via anche su Ovest Piemonte, fino alle pianure dell’Alessandrino, Astigiano, anche qui con locali rovesci e temporali; fenomeni ancora localmente tra il Livornese, la provincia meridionale di Massa-Carrara, l’Ovest Pistoiese e il Nordovest Pisano. Attenzione in serata, perché è prevista una intensificazione del’instabilità sul Centro Sud Piemonte, su buona parte della Lombardia ,soprattutto centro orientale e meridionale, poi sull’Emilia, sulla Liguria, specie centrale e di Levante e, via via,  sui settori alpini e prealpini centro-orientali in genere. Possibili fenomeni anche forti su Sud Cuneese, su Alta Toscana, tra la provincia di Massa-Carrara e il Nord Livornese, e anche sullo Spezzino, nell’estremo Levante Ligure. Primi rovesci in tarda serata potrebbero raggiungere anche il Grossetano e il Nord Lazio, Viterbese, localmente verso il Nord Romano, e altri irregolari verso le pianure orientali del Nord, soprattutto del Veneto, Polesine e Venezie. Tempo ancora in prevalenza stabile sul resto del territorio, salvo un aumento di nubi irregolari in serata su buona parte del Centro. Temperatura in leggero aumento, con massime attese mediamente tra +14 e +24°C, fino a +27°C al Sud; minime tra +9 e +20°C, anche +8°C sulle pianure settentrionali. Divario termico di 10°C tra il Nord e le regioni meridionali. 

Previsioni meteo per domenica, 11 ottobre 2020

Maltempo più intenso nella notte, in particolare sulle aree centro orientali del Nord, sull’Emilia, sulla Pianura Padana centro orientale, ancora sul Levante Ligure e sull’Alta Toscana, con rovesci e temporali diffusi e forti. Insistersnno rovesci e temporali forti anche al mattino e per gran parte della giornata su tutte le aree centro orientali del Nord, dalla Lombardia, Emilia, Romagna e verso Est. Sempre maltempo diffuso su Centro Nord Toscana e fenomeni forti su alto Adriatico in Mare, verso Est Friuli VG, Golfo di Trieste. Entro la serata di domani, su tutti questi settori saranno possibili accumuli diffusi tra i 20/30/40 mm, ma frequenti 50/60 o 70 mm, soprattutto tra il Mantovano, il Cremonese, il Parmense, e 40/50 mm tra la provincia di Massa-Carrara, il Livornese settentrionale, lo Spezzino orientale e localmente il Fiorentino. Rischio di qualche allagamento lampo su questi settori, specie lombardi-emiliani. Piogge, temporali e nubifragi forti anche sull’alto Adriatico in mare, qui con possibili accumuli oltre 120/130 mm in mare aperto, ma rischio di fenomeni intensi localmente anche sulle coste del Polesine e poi della Venezia Giulia, soprattutto del Goriziano, Golfo di Trieste. Già dal mattino, rovesci e temporali diffusi sul Lazio centro-meridionale e sulla Campania, localmente anche di buona intensità poi, verso sera, arriva un peggioramento anche per il basso Tirreno e soprattutto per la Sicilia occidentale, con rovesci e temporali via via più intensi. Meglio sul resto del Centro Sud, salvo qualche addensamento e brevi occasionali fenomeni verso il medio Adriatico, più asciutto sul basso Adriatico e sulle aree Joniche. Da evidenziare un sensibile calo termico, soprattutto sulle regioni settentrionali, con arrivo di nevicate abbondanti in particolare sulle Alpi centro-orientali, fino intorno ai 1000 m o occasionalmente anche più in basso. 

Di seguito le pagine del nowcasting per monitorare la situazione in tempo reale minuto per minuto: