Campania, nuova ordinanza di De Luca per arginare i casi di Covid: scuole chiuse in presenza fino al 30 ottobre, stop a tutte le feste

Niente lezioni in presenza nelle scuole primarie e secondarie in Campania, stop a tutte le feste: nuova ordinanza di De Luca per arginare il Coronavirus

MeteoWeb

Niente lezioni in presenza nelle scuole primarie e secondarie in Campania da domani fino al 30 ottobre: è una delle misure anti-Covid contenute nell’ordinanza che il governatore Vincenzo De Luca sta per firmare, e di cui la Regione anticipa una sintesi. Sono anche sospese le attività didattiche e di verifica in presenza nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.

In Campania sono vietate tutte le feste con invitati estranei al nucleo familiare convivente. Lo prevede un’ordinanza firmata dal governatore Vincenzo De Luca che è in corso di pubblicazione. Lo stop riguarda anche le celebrazioni relative a “cerimonie, civili o religiose” in luoghi pubblici, aperti al pubblico e privati, al chiuso o all’aperto. E’ fatto divieto di forme di aggregazione e/o riunioni, al chiuso e all’aperto, anche connesse ad eventi celebrativi, che si svolgano in forma di corteo, ad esempio cortei funebri, e comunque non in forma statica e con postazioni fisse. Sono sospese le attività di circoli ludici e ricreativi. E’ fatta raccomandazione agli Enti e Uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza.

A tutti gli esercizi di ristorazione è fatto divieto di vendita con asporto dalle ore 21. Resta consentito il delivery senza limiti di orario. Queste misure si aggiungono a quelle gia’ disposte nelle recenti precedenti ordinanze, a cominciare dall’obbligo di indossare la mascherina deciso due settimane fa.