Coronavirus, Dpcm: “In corso controlli dei Nas in palestre e piscine”

L'attività ispettiva è ovviamente diretta a verificare l'attuazione dei protocolli anti covid negli impianti sportivi

MeteoWeb

Controlli da parte dei Nas dei Carabinieri – apprende l’ANSA -sono in corso in palestre e piscine di tutta Italia. L’attività ispettiva è ovviamente diretta a verificare l’attuazione dei protocolli anti covid negli impianti sportivi. Tra le strutture sottoposte nelle ultime ore a controllo, oltre ad alcune palestre romane, il centro tecnico di nuoto di Frosinone affidato dal comune alla federazione italiana.

Raggiunto telefonicamente dall’Ansa, il presidente della Fin Paolo Barelli ha confermato: “Sì, il responsabile mi ha comunicato che c’è stata la visita dei Nas e che tutto naturalmente è risultato in regola. Noi dello sport siamo contenti di questa attività perché improntati alla lealtà e al rispetto delle regole. Se poi dovesse emergere qualche singolo non a posto con le norme, è giusto che paghi. Naturalmente, da cittadini, ci aspettiamo che gli stessi controlli vengano effettuati in cinema, teatri, ristoranti…”.

“In questi mesi si sono fatti decine di milioni di controlli, le forze dell’ordine hanno elevato tante contravvenzioni. I controlli ci sono e li fanno le forze dell’ordine. Il Viminale e il governo sono impegnatissimi su questo. Credo che non si possa chiedere di più alle forze dell’ordine e al Viminale rispetto a quello che si è fatto fino a oggi”, spiega Matteo Mauri, viceministro dell’Interno (Pd), intervenendo a Timeline su Sky Tg24. “L’altro giorno c’è stata una circolare interna del Viminale a tutte le prefetture che va nella direzione di fare tanti controlli e della chiarezza, l’indicazione non è fate le multe ma fate controlli a tappeto e se necessario fate anche le multe”, ha aggiunto.