Coronavirus, in Gran Bretagna si stringe la morsa: atteso per oggi un nuovo annuncio di Boris Johnson, “restrizioni a 3 livelli”

In Gran Bretagna è atteso l'annuncio di nuove restrizioni con cui limitare i contagi, in un piano a tre livelli di lockdown locali

MeteoWeb

La Gran Bretagna stringe la morsa per far fronte al nuovo coronavirus: mentre sembra diventare sempre più reale lo spettro di nuovo lockdown, tra le proteste della popolazione, sono attese per oggi delle novità in merito alle restrizioni. Il premier britannico Boris Johnson presiederà oggi una riunione del comitato d’emergenza Cobra, per “stabilire gli interventi finali” legati alla pandemia del coronavirus. In seguito, annuncerà le conclusioni alla Camera dei comuni e terrà poi una conferenza stampa a Downing Street. Al suo fianco, riferiscono i media britannici, saranno il cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak e il Chief Medical Officer dell’Inghilterra, Chris Whitty.

È atteso l’annuncio di nuove restrizioni con cui limitare i contagi, in un piano a tre livelli di lockdown locali. Tra le nuove misure sarebbero presenti la chiusura di pub e ristoranti in alcune zone dell’Inghilterra e delle Midlands, dove si sono registranti i maggiori aumenti di contagi, e viene valutato un divieto di permanenza notturno.

I punti di maggior diffusione del virus sono nel nordovest e nordest dell’Inghilterra, parti delle Midlands, Scozia centrale. Secondo Bbc, le misure più severe saranno concordate dal governo centrale con i leader locali. Il sistema prevederà livelli di allerta medio, alto e molto alto: nel primo, si applicheranno le regole dei raduni di massimo sei persone, coprifuoco alle 22 ai locali, uso di distanziamento e mascherine; nel secondo, divieti alle visite a casa e alla socializzazione in luoghi chiusi con altre famiglie nei bar o ristoranti; nel terzo, anche la chiusura di bar e ristoranti, palestre, negozi di scommesse e altro.