Coronavirus, salgono a 189 i medici morti in Italia: un pediatria di Genova l’ultima vittima

L'ultima vittima pianta dalla Fnomceo è Luigi Picardi, pediatra a Genova: il ricovero in terapia intensiva non è bastato a salvargli la vita

MeteoWeb

La Federazione nazionale degli Ordini dei medici, chirurghi e odontoiatri continua purtroppo ad aggiornare la lista dei medici morti in Italia per Covid-19, che ormai sono 189. L’ultima vittima pianta dalla Fnomceo è Luigi Picardi, pediatra a Genova. Picardi operava in uno studio medico di Marassi ed era residente a San Fruttuoso, riferisce ‘Liguriaoggi.it’. Aveva evidenziato i sintomi dell’infezione da coronavirus Sars-CoV-2 mettendosi subito in isolamento volontario e avvisando tutti i pazienti incontrati nei giorni precedenti, che sono stati sottoposti a tamponi.

Ad un certo punto, è stato necessario il ricovero in terapia intensiva per l’aggravarsi della malattia che lo ha portato alla morte. “Oggi è mancato l’amico pediatra Luigi Picardi – scrive su Facebook il pediatra Alberto Ferrando – La Covid-19 ha colpito pesantemente la pediatria ligure. Lo ricordo con le parole che Flaminia Torielli, con cui ha lavorato per anni in neonatologia, lo ricorda sui social: ‘Ciao Gino, Amico dolce, schietto e sincero, collega neonatologo di valore per le tue conoscenze e la tua passione, lavoratore senza soste. Sei stato impavido e sei caduto sul campo, dopo tanto dolore. Resterai per sempre nel mio cuore e nei miei pensieri come un compagno di viaggio prezioso. Vola libero. Guardando nelle notti d’estate la Via Lattea, ti penserò lassù esattamente su una di quelle stelle”.