“Ha paura che Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana non possano spostarsi”, Cristel scrive al Premier Conte: la dolce lettera della bimba di 5 anni positiva al coronavirus

Bambini sempre più spaventati da un nuovo lockdown: la piccola Cristel scrive al Premier Conte in vista del Natale

MeteoWeb

L’emergenza coronavirus ha costretto il Governo a nuove misure restrittive: l’Italia è divisa in zone, catalogate per colore in base alla gravità della situazione. Dopo la prima settimana di questo nuovo metodo per contrastare il coronavirus e limitarne la diffusione, si parla sempre più spesso di un possibile nuovo lockdown totale, che minaccia le feste natalizie.

Tantissimi sono i bambini che temono che Babbo Natale a causa della pandemia non possa arrivare nelle loro case a portare i doni richiesti nelle letterine. Per questo motivo, al momento, le letterine vengono rivolte al Premier Conte: “Presidente Conte, mi faresti un favore? Se chiudi tutto puoi fare in modo che Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana mi portino un regalino? Faresti un favore a me e a tutti i bambini buoni“, ha scritto la piccola Cristel, bimba di 5 anni di Verona, che lo scorso 22 ottobre è risultata positiva al coronavirus.

letterina babbo natale
Foto Getty

Dopo l’isolamento, seppur ancora con qualche sintomo, la piccola Cristel non è ancora potuta tornare a scuola e ha deciso di scrivere al Premier in vista del Natale: “Ma Cristel e’ spaventata da un nuovo lockdown, continua a ripeterlo perche’ teme di non poter rivedere i suoi amici. E con l’avvicinarsi delle feste la bambina ha paura che nemmeno Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana possano spostarsi e venire a portare i regali. Ha capito che e’ Conte che decide, cosi’ ha fatto un appello direttamente a lui“, ha spiegato la mamma di Cristel.