Coronavirus, il direttore generale dell’Oms: “Sono in autoisolamento ma sto bene, rispettate la quarantena”

"Sono stato identificato come contatto di qualcuno risultato positivo al test per Covid-19. Sto bene e non ho sintomi, ma nei prossimi giorni mi metterò in quarantena, in linea con i protocolli e lavorerò da casa"

MeteoWeb

Covid-19 non risparmia i vertici dell’Organizzazione mondiale della sanità. “Sono stato identificato come contatto di qualcuno risultato positivo al test per Covid-19. Sto bene e non ho sintomi, ma nei prossimi giorni mi metterò in quarantena, in linea con i protocolli e lavorerò da casa”. Lo ha detto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, intervenuto in videocollegamento da casa alla consueta conferenza stampa a Ginevra.

È di fondamentale importanza che tutti rispettiamo le linee guida sulla salute. In questo modo – assicura – spezzeremo le catene di trasmissione, contrasteremo il virus e proteggeremo i sistemi sanitari. I miei colleghi dell’Oms e io – ha aggiunto il Dg – continueremo a impegnarci con i partner per salvare vite umane e proteggere i vulnerabili. Insieme!”.

“In alcuni Paesi stiamo assistendo a un aumento esponenziale dei casi di Covid-19 e al raggiungimento della capacità di ricovero degli ospedali, il che rappresenta un rischio per i pazienti e per gli operatori sanitari. Questo lascia infatti gli operatori sanitari di fronte a decisioni difficili da prendere su come dare priorità all’assistenza dei malati”.

“Abbiamo tutti un ruolo da svolgere nel sopprimere la trasmissione di Covid-19, e abbiamo visto in tutto il mondo che questo è possibile. Abbiamo pubblicato i video su diversi Paesi paesi che mostrano le loro risposte complete a Covid-19, fra cui Nuova Zelanda, Rwanda, Thailandia, Corea del Sud, Italia e Spagna. E oggi arriva un nuovo video che descrive il successo della risposta della Mongolia”.