Previsioni Meteo Febbraio, clamorosa ondata di caldo nella prima decade. E l’Inverno è ormai agli sgoccioli

Previsioni Meteo Febbraio, mappe impressionanti per i prossimi giorni: temperature oltre i +20°C al Centro/Sud per una settimana da Mercoledì 3 fino a Lunedì 9. L'inverno è quasi al capolinea

MeteoWeb

Il mese di Gennaio si sta concludendo sull’Italia con una Domenica di maltempo al Centro/Sud, soprattutto in Campania dove si stanno verificando frane e smottamenti, ma le temperature si mantengono superiori alle medie del periodo, particolarmente elevate al Nord/Ovest dove oggi le massime hanno raggiunto +13°C a Milano e Torino, +14°C ad Aosta, +15°C a Genova, +16°C a Savona e Imperia, +17°C a La Spezia e Rapallo. Gennaio si conclude con importanti anomalie positive in un inverno senza freddo, soprattutto per le Regioni del Centro/Sud (ci sono località costiere di Calabria e Sicilia che quest’anno non sono mai scese, neanche per un giorno, sotto gli +8°C, circostanza rarissima. Ancor più significative sono le previsioni meteo per Febbraio: è l’ultimo mese dell’inverno, tanto che tra esattamente 28 giorni inizierà la primavera meteorologica 2021. E almeno nella prima metà del mese, non avremo alcuna ondata di freddo nel nostro Paese. Anzi.

Gli ultimi aggiornamenti di tutti i principali modelli meteorologici confermano la grande ondata di caldo di cui abbiamo già ampiamente parlato: inizierà Mercoledì 3 Febbraio e durerà fino a Lunedì 8, con temperature tipicamente primaverili. L’Anticiclone Sub-Tropicale si porterà dal cuore del Sahara fin nel Mediterraneo centrale come risposta a una nuova ondata di maltempo di origine nord atlantica verso la penisola Iberica. Così le temperature aumenteranno sensibilmente nel nostro Paese, ma stavolta non sarà una semplice ondata prefrontale di qualche ora o un paio di giorni. Si tratterà di un lungo e stabile periodo anticiclonico, senza piogge, con temperature massime che in Sicilia si stabilizzeranno sui +25°C e che in tutto il Centro/Sud supereranno stabilmente i +20°C. Una vera e propria primavera anticipata.

Anche dopo il 10 Febbraio, senza un cambiamento della situazione sinottica in Europa, l’inverno rimarrà latitante nel Mediterraneo centro-orientale: con un vortice polare così attivo, le correnti predominanti nel Vecchio Continente continueranno ad essere quelle occidentali, e quindi miti perchè provenienti dall’oceano Atlantico. Il serbatoio di freddo polare, che pure è pienamente innescato, resta così confinato nell’estremo Nord/Est del continente, tra la Russia europea, la Scandinavia, i Paesi Baltici e la Polonia, un’area che nelle ultime settimane è piombata in un freddo eccezionale con temperature stabilmente oltre 10°C sotto le medie stagionali al punto che nel mar Baltico il Golfo di Botnia è congelato nella sua quasi totalità. Proprio nei primi dieci giorni di Febbraio, il freddo in questa zona aumenterà ulteriormente.

gelo scandinavia 31 gennaio 2021
La mappa con la copertura di neve e ghiaccio attuale nell’Europa nord/orientale

L’Italia, così, si appresta a vivere un antipasto di primavera proprio adesso che le giornate si sono già sensibilmente allungate rispetto al buio di novembre e dicembre. Nei prossimi giorni, complice il cielo completamente sereno e all’aria limpida, avremo luce fino alle 18:00 come non succedeva ormai da fine Ottobre. Proprio quando iniziava la seconda ondata della pandemia di Coronavirus che adesso sta finendo. Numerosi studi scientifici hanno già dimostrato che non sono solo coincidenze, documentando la diretta correlazione tra luce solare e tasso di contagio.