Violento terremoto in Algeria: emesso allarme tsunami in Sardegna, registrato “innalzamento” sul versante costiero di Teulada

Il CAT-INGV ha emanato un’allerta tsunami di livello arancione per le coste dell'Algeria prossime all'epicentro del terremoto e un messaggio informativo per le altre coste del Mar Mediterraneo, tra cui quelle della Sardegna

/
MeteoWeb

Un terremoto magnitudo Mwp 6.2 è stato localizzato dal Centro Allerta Tsunami dell’INGV (CAT) alle 01:04 (ora italiana) di oggi, 18 Marzo 2021: l’ epicentro è stato localizzato in mare, a nord dell’Algeria ad una profondità di circa 13 km. Il CAT-INGV ha emanato un’allerta tsunami di livello arancione (Advisory) per le coste dell’Algeria prossime all’epicentro e un messaggio informativo per le altre coste del Mar Mediterraneo dove, da subito, era considerato improbabile che il maremoto potesse produrre un impatto significativo (Italia inclusa). I versanti costieri esposti, è stato precisato, “i porti e le insenature, seppur a distanze notevoli, potrebbero subire l’effetto dello tsunami, come osservato sul versante costiero di Teulada (SU) in Sardegna, ove sono avvenute variazioni dinamiche generate dallo tsunami. Alle ore 01:48 italiane, il CAT-INGV ha diramato un messaggio di conferma dello tsunami, per le coste dell’Algeria vicine all’epicentro ove sono probabili variazioni del livello del mare e correnti. Alle ore 02:34 italiane, il CAT-INGV ha emesso il messaggio di chiusura evento (END OF ADVISORY)“.

Anche la Regione Sardegna ha confermato che è rientrata l’allerta tsunami diramata questa notte per le coste di Teulada, nel sud Sardegna: è stata mobilitata la struttura della Protezione civile regionale, rimasta in costante contatto con la struttura nazionale. “Fortunatamente non è accaduto nulla – ha sottolineato l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, con delega alla Protezione civile – C’è stato un innalzamento minimo che non ha comportato alcun danno, ma abbiamo monitorato costantemente l’evento e la situazione dalla sala operativa regionale”.

Violento terremoto in Algeria, intervista a Valensise: l’esperto INGV ricorda i precedenti di 2003 e 1980 e cita il maremoto del 1908 nello Stretto di Messina