Crollo condominio a Miami, si scava ancora e i morti salgono a 5: sono 156 i dispersi e intanto emergono errori nel progetto di costruzione

Sono i 5 morti accertati dopo il crollo di un edificio a Miami, ma il bilancio è destinato drammaticamente a salire dato che si contano 156 dispersi

MeteoWeb

Le vittime accertate del crollo del condominio di 12 piani a Surfside, nei pressi di Miami Beach, sono 5 per ora. Sale dunque il bilancio, che è destinato ad aumentare ulteriormente visto che vi sono ancora 156 persone che risultano disperse, come ha riferito il sindaco di Miami-Dade, Daniella Levine Cava. Intanto tre dei corpi senza vita estratti dalle macerie sono stati identificati.

La nostra priorità continua ad essere la ricerca e il salvataggio di tutte le vite che possiamo”, ha detto la sindaca parlando con i giornalisti. Una porzione dell’edificio è collassata nelle prime ore di giovedì, mentre molti dei residenti erano nel sonno. Restano da accertare le cause del crollo. Da una prima verifica pare che sia emerso un rapporto che già nel 2018 denunciava una “grave errore” nel progetto del complesso residenziale, che avrebbe impedito il drenaggio delle acque dalle fondamenta dell’edificio.