Covid, Didier Raoult: “I vaccinati hanno cariche virali più alte, sono contagiosi come gli altri. Bisogna stare attenti”

Didier Raoult non è mai stato contro i vaccini, ma è scettico sulla capacità del vaccino di porre fine all'epidemia: ha detto verità scomode e ora si cerca di 'farlo fuori' professionalmente

MeteoWeb

Abbiamo scoperto che le cariche virali sono più alte nelle persone vaccinate. Non sappiamo perché. In ogni caso, non si può dire che le persone vaccinate e contagiate non siano contagiose. Sono contagiosi come gli altri, bisogna trattarli come gli altri e dunque stare attenti“. E’ quanto dichiarato da Didier Raoult medico e microbiologo francese, specializzato in malattie infettive, e docente proprio di malattie infettive presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Aix-Marseille. “Quando iniziamo a nascondere le cifre, è perché sappiamo che abbiamo già perso” ha precisato Raoult in un VIDEO che riportiamo nel link in calce all’articolo.

Raoult, nei mesi scorsi, ha fatto più volte parlare di sé, per via di quelle che sono state definite ‘strani trattamenti contro il Covid’, ovvero per curare la malattia, che altro non era se non una cura a base di idrossiclorochina e altre cure simili.

Intanto l’Assistenza pubblica di Marsiglia e l’Università di Aix-Marseille, membri fondatori dell’IHU Méditerranée Infection, hanno annunciato in questi giorni di non voler estendere il mandato del microbiologo all’Istituto ospedaliero universitario di Marsilia. A riportare la notizia è Le Monde. Didier Raoult, al centro di molteplici polemiche dall’inizio della pandemia, potrebbe presto essere invitato a lasciare la direzione dell’IHU Méditerranée Infection, da lui creata e che guida dal 2011.

Mentre il professore, tanto popolare quanto controverso, dovrebbe andare in pensione a fine agosto, la sua richiesta di occupazione e pensionamento congiunti non ha avuto quasi eco presso i vertici degli Ospedali-Assistenza Pubblica di Marsiglia. Eppure quello di Didier Raoult è uno dei nomi essenziali della crisi del Covid-19. Direttore dell’Institut hospitalo-universitaire (IHU) Méditerranée Infection, lo specialista in malattie infettive di Marsiglia, onnipresente sulla scena mediatica, ha diviso l’opinione pubblica, tanto quanto ha portato speranza difendendo la presunta efficacia dell’idrossiclorochina contro il virus. Ma ora, uno dei medici più famosi di Francia si trova spinto ad andare via.

Eppure, quello contro di lui sembra un vero e proprio boicottaggio, soprattutto in considerazione del fatto che non è mai stato contro i vaccini. È sempre stato a favore di una vaccinazione di consenso delle persone a rischio. Si è detto scettico sulla capacità del vaccino di porre fine all’epidemia e i dati, a ben vedere, gli danno ragione. Il vaccino limita le forme gravi, e questo è un fatto, ma non la trasmissione. E questo è un altro fatto del quale urge prendere atto.

Covid, l’intervista a Didier Raoult e la sua verità sui vaccini [VIDEO]