Maltempo in Sicilia, Musumeci: “dolore per la vittima di Scordia, chiederò lo stato di calamità”

Musumeci sul maltempo in Sicilia: "si sta procedendo ad una prima ricognizione dei danni e nelle prossime ore riunirò il governo regionale per deliberare lo stato di emergenza e chiedere a Roma la dichiarazione dello stato di calamità"

MeteoWeb

La Sicilia orientale e la Calabria sono sferzate da ieri dalle forti piogge e dai venti provocati dal Ciclone Mediterraneo, che sta determinando alluvioni, straripamenti e danni all’estremo Sud. Nel Catanese, precisamente a Scordia, si registra anche la prima vittima di questa violenta ondata di maltempo, mentre un’altra persona risulta ancora dispersa.

Ho espresso il mio cordoglio al sindaco, Franco Barchitta, per la tragedia che ha colpito la comunità di Scordia. Provo dolore e rabbia per quanto è accaduto, oltre a profonda preoccupazione per il persistere dell’ondata di eccezionale maltempo che interessa in queste ore, in particolare, la Sicilia orientale. Fiumi di fango, precipitazioni pari a quelle che si registrano in sei mesi, crolli ed esondazioni, sono effetti dei cambiamenti climatici che, in un contesto di dissesto idrogeologico del territorio che contrastiamo dal nostro insediamento, arrivano a provocare morte e danni enormi“. Così il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci commentando il ritrovamento del corpo dell’uomo di 67 anni disperso da ieri sera con la moglie a Scordia.

Sono in costante contatto, da ieri sera, con il capo della Protezione civile regionale, Salvo Cocina, che sin da subito, con i suoi uomini, con i volontari, col Genio civile e col Corpo forestale, ha effettuato numerosi sopralluoghi per il più celere ripristino della normalità nei centri maggiormente colpiti – ha aggiunto – Si sta procedendo ad una prima ricognizione dei danni e nelle prossime ore riunirò il governo regionale per deliberare lo stato di emergenza e chiedere a Roma la dichiarazione dello stato di calamità”

Allerta Meteo, scuole chiuse anche Martedì 26 Ottobre in molti comuni del Sud per il Ciclone Mediterraneo. L’ELENCO aggiornato in diretta