La cometa Leonard, la più luminosa dell’anno, si sta comportando in modo strano

Il destino della cometa Leonard, la più attesa dell'anno, potrebbe essere segnato: gli skywatcher hanno notato qualcosa di strano

MeteoWeb

Sta succedendo qualcosa di strano alla cometa più attesa dell’anno dagli skywatcher.
Gli astronomi hanno individuato per la prima volta quella che è stata soprannominata cometaLeonard” nel Gennaio 2021: gli appassionati hanno atteso con ansia Dicembre 2021, cioè quando è stato previsto il passaggioravvicinato” prima alla Terra, poi al Sole.
Alla fine di Novembre, però, alcuni skywatcher hanno notato qualcosa di strano: la cometa dovrebbe diventare più luminosa man mano che si avvicina al Sole, e lo è, ma a quanto pare solo perché si sta avvicinando alla Terra, non perché sta diventando intrinsecamente più luminosa.
Invece, sembra affievolirsi.

Non è una buona notizia. La cometa dovrebbe essere sempre più luminosa,” ha dichiarato a Space.com Quanzhi Ye, astronomo dell’Università del Maryland. “Se non sta diventando più luminosa, allora c’è qualcosa che non va, ma non sappiamo esattamente cosa in questa fase“.

cometa Leonard
Credit Michael Jaeger

Sulla base di ciò che è stato osservato in passato, gli scienziati temono che lo strano offuscamento della cometa Leonard significhi che il destino della palla di ghiaccio potrebbe essere segnato. In passato, alcune comete che si sono frammentate hanno perso luminosità anche se si avvicinavano al Sole: è il primo segno che indica che sta succedendo qualcosa.
Perché si sta affievolendo? Ci sono tante ipotesi,” ha affermato Ye. “La più semplice e ovvia è che qualcosa di nocivo sta accadendo alla cometa“.

L’ipotesi più probabile, ha proseguito l’esperto, è che la cometa Leonard si stia già frammentando, o comincerà a farlo presto. Potrebbero però essere in gioco anche altri fattori: ad esempio, la cometa potrebbe semplicemente essere a corto di ghiaccio da fare evaporare dal Sole, anche se Ye pensa che sia improbabile. “Sembra essere troppo casuale,” ha commentato.

Tuttavia, è troppo presto per definire spacciata la cometa Leonard.
Nelle immagini che ho visto da questa mattina (7 Dicembre), la cometa sembra ancora essere ok, morfologicamente sembra a posto. La tendenza all’affievolimento però continua,” ha proseguito Ye. “Il tempo ce lo dirà, non lo sappiamo a questo punto“.

Ye ha spiegato che il primo segno che può indicare che una cometa è condannata è la perdita della sua coda di ioni, un flusso di particelle cariche che punta dalla cometa nella direzione opposta al Sole. Quella caratteristica puù scomparire entro poche ore dalla disgregazione di una cometa.

La cometa Leonard effettuerà il suo massimo avvicinamento alla Terra Domenica 12 Dicembre, mentre il perielio, il massimo avvicinamento al Sole, avverrà il 3 Gennaio.
Sebbene l’influenza del Sole diminuirà dopo il 3 Gennaio, la cometa non è necessariamente al sicuro anche se dovesse sopravvivere così a lungo.

Le comete fanno cose strane,” ha dichiarato Ye. “A volte si disintegrano prima di raggiungere il perielio, a volte dopo, e si ipotizza anche che possano disintegrarsi anche quando sono più lontane dal Sole. Quindi non lo sapremo finché non lo vedremo accadere“.

Una cometa può frammentarsi per diversi motivi, ha osservato Ye. L’attrazione gravitazionale del Sole o di un grande pianeta potrebbe farla a pezzi, certo, ma anche il cuore della cometa potrebbe implodere. Se il materiale della cometa si vaporizza nel modo giusto, può accelerare la rotazione della cometa in modo così drammatico da mandare in pezzi la palla di ghiaccio.
Inoltre, se la cometa Leonard dovesse frammentarsi, gli scienziati potrebbero non sapere mai quale sia stato il colpevole: “Di solito per le singole comete è difficile determinare quale sia la causa dominante,” ha detto Ye.

Anche se il destino della cometa Leonard potrebbe essere già segnato, c’è ancora tempo per vederla nei cieli. Di solito intercorre un periodo di tempo tra quando una cometa inizia a rompersi e quando svanisce vista dalla Terra, ha precisato Ye.
Di solito passano alcuni giorni prima che si possa vedere la cometa cambiare drasticamente e svanire e cose del genere,” ha spiegato l’esperto. “Dovremmo essere ancora in attesa di qualcosa di piuttosto brillante la prossima settimana, semplicemente perché ci vuole tempo prima che la cometa si disintegri completamente“.

Leonard sarà visibile nella tarda mattinata mentre si avvicina alla Terra, fino al 12 Dicembre. In seguito scomparirà per alcuni giorni, nascosta dal bagliore del Sole, prima di abbellire i cieli della sera entro il 17 Dicembre.

La Cometa Leonard “saluta” la Terra, l’esperto a MeteoWeb: “il 12 Dicembre sarà alla minima distanza, il 17 la vedremo vicino a un allineamento di pianeti”