Meteo, Liguria senza pioggia: a Savona 37,6mm in due mesi, a Genova 67,4mm. Cresce il rischio incendi

Siccità in Liguria: a dicembre e gennaio scorsi a Genova ha piovuto la metà del normale, mentre le piogge di gennaio 2022 a Savona sono state un decimo del normale

MeteoWeb

Il Nord-Ovest dell’Italia è alle prese con una lunga siccità invernale e gli incendi che da ieri colpiscono Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria sono un esempio delle condizioni in cui versa questa parte della penisola. Se non piove da due mesi in quasi tutto il Piemonte, con i fiumi in secca a Torino, la situazione non è molto più rosea in Liguria.

I dati forniti da Arpa Liguria relativi agli ultimi mesi sono preoccupanti. A Genova a dicembre sono caduti 53,4mm di pioggia, 14mm invece a gennaio, per un totale di 67,4mm in due mesi. Nello stesso periodo dell’anno precedente, Genova aveva registrato 206,4mm a dicembre e 168,4mm a gennaio. Guardando ai valori climatologici, la serie storica su Genova parla di 113mm a dicembre e 122,9mm a gennaio e quanto ha piovuto negli ultimi due mesi ben al di sotto, circa la metà.

Savona, invece, a dicembre ha registrato 30,2mm di pioggia e appena 7,4mm a gennaio, per un totale di 37,6mm. La serie storica per la città parla di 70,6mm a dicembre e 78,5mm a gennaio: praticamente a gennaio 2022 ha piovuto un decimo del normale.

La situazione più emblematico arriva Rossiglione. comune dell’area genovese che lo scorso ottobre aveva registrato in un giorno il record di pioggia (883mm in 24 ore). In questo stesso comune, tra dicembre e gennaio sono caduti 63,8mm di pioggia, ovvero meno di un decimo di quanto caduto in un solo giorno.

L’assenza di piogge si accompagna anche a temperature più alte della norma. Oggi a Castelnuovo Magra (SP), si sono superati i +20°C alle 15, +19°C alla Spezia, +17°C a Genova, +16°C a Savona e Imperia. Secondo la serie storica, Savona e Genova in questo periodo dell’anno dovrebbero registrare temperature intorno a +11,9°C e +11,1°C rispettivamente.

Inoltre, nei mesi di dicembre e gennaio si è registrata anche un’anomalia di temperatura positiva intorno a 0,5°C, ma in quota si va a +1/+2°C (per effetto anche dei venti favonici). L’anomalia di temperatura, secondo i dati forniti da Arpal, è più alta a gennaio (+2°C) che a dicembre (+1°C). A Genova, come anomalia si è registrato un +0,9°C per le minime e +1,5°C per le massime a dicembre; a gennaio +2°C per le minime, +1,7°C per le massime.

Secondo le previsioni di Arpal, domani le temperature sono destinate ad aumentare ulteriormente, raggiungendo i +20°C sulla costa. “Colpa dell’anticiclone sull’Europa occidentale, radicato in Atlantico e che sul medio periodo, almeno nei prossimi 7-10 giorni, non lascia intravedere nulla di diverso, se non flussi più umidi intorno alla giornata di venerdì“, spiegano gli esperti di Arpal.

Forti venti alimentano vasti incendi in Liguria: boschi in fiamme sulle alture di Genova e delle Cinque Terre [FOTO]

Meteo, l’allarme dell’Autorità Distrettuale del fiume Po: “manca la neve, non c’è scorta d’acqua”